Basket, Costa Masnaga supera di 15 lunghezze La Spezia

costa la spezia

CAMPOBASSO – L’avvio arrembante di La Spezia. Poi il controbreak di Costa Masnaga. E, con il passare dei minuti, uno scarto sempre più ampio a favore della formazione vincitrice del trofeo tricolore due stagioni fa. Costa Masnaga si assicura il titolo di prima semifinalista della kermesse tricolore, avendo la meglio sulle liguri che, anche in questa circostanza, finiscono con il pagare, come avvenuto in diverse circostanze in campionato, l’esiguità delle proprie rotazioni che, in alcuni casi, vanno ad innestarsi, tra l’altro, con le problematiche di falli di alcuni elementi.

Per il team di coach Corsolini l’avvio è all’insegna di un 8-2 che però le lombarde, sotto i colpi di Baldelli prima e Vente poi, riescono a ribaltare, prendendo ampio margine sul finale del secondo periodo. Ma è dopo l’intervallo lungo che la formazione lombarda riesce a dare lo strappo decisivo. Il 21-8 del terzo periodo chiude definitivamente ogni discorso facendo del quarto periodo una prolungata attesa della sirena finale con azioni e minutaggi, utili principalmente per le statistiche personali. Il finale così racconta di un +15 per il Costa Masnaga (72-57) con la spezzina Templari top scorer a quota 21 e ben quattro elementi in doppia cifra tra le lombarde.

TABELLINO

COSTA MASNAGA – LA SPEZIA 72-57 (18-12, 40-32; 61-40)

COSTA MASNAGA: Discacciati, Allevi, Longoni 7, Frustaci, Rulli 14, Balossi 3, Baldelli 13, Spinelli 2, Picotti, 8, Tibè 10, Vente 15. All.: Pirola.

LA SPEZIA: Packovski 6, Corradino 3, Templari 21, Tos 2, Linguaglossa 5, Mori 2, Sarni 9, Olakide 5, Gioan 4. Ne: Bini. All.: Corsolini.

ARBITRI: Eoiaz e Di Tommaso.

NOTE: progressione punteggio: 5-8 (5’), 27-21 (15’), 56-38 (25’), 72-47 (35’).

Photocredit: Maurizio Silla