Blanca Quiñonez premiata miglior giovane di A1 femminile di basket

0

premio mvp blanka

La sedicenne ala rossoblù: «Uno stimolo a continuare a lavorare per migliorarmi e mostrare le mie potenzialità»

CAMPOBASSO – La notizia – quella cioè di essere stata eletta miglior giovane dell’A1 femminile di basket – l’ha appresa «mentre ero a scuola» e ha reso più particolare ed entusiasmante la sua giornata. Una soddisfazione comune in casa La Molisana Magnolia Basket perché Blanca Quiñonez, ala piccola dell’Ecuador è, nonostante i soli sedici anni, un vero e proprio ‘moto perpetuo’ all’interno del gruppo rossoblù con la sua allegria e la verve tipicamente sudamericane.

TAPPA DI PASSAGGIO – Da parte sua, però, a più di qualche ora di distanza, la diretta interessata ha ancora dentro tutta la gioia vissuta già «mentre ero a scuola ed ho appreso la notizia. Sapere di questo premio mi ha reso felice e contenta. Si tratta di un riconoscimento che dà ancora più forza al percorso che sto portando avanti e che ancora mi attende. Da parte mia c’è tanta voglia di continuare ad allenarmi sodo per migliorarmi e rendere ancora più ampio il mio bagaglio tecnico».

ESTATE INTENSA – Del resto – nel corso dell’ultimo triennio – la giocatrice sudamericana ha dimostrato di non aver mai abbassato d’intensità la sua propensione ad affrontare al massimo delle proprie possibilità ogni appuntamento. Non ultimi quelli di un’estate che ha riservato, per lei, un altro campus Nba/Wnba ad Atlanta ed i Sudamericani con la nazionale senior dell’Ecuador in Argentina.

«Ogni esperienza – spiega a posteriori – ti lascia sempre qualcosa dentro perché ti consente di imparare ulteriori aspetti della disciplina cestistica. In effetti, si tratta di eventi che non sono quotidiani, quindi vanno vissuti cercando di cogliere tutti gli aspetti utili in prospettiva».

USA… E RESTA – In particolare, il tono di voce di Quiñonez si fa più squillante quando il riferimento va sull’appuntamento di Atlanta.

«Senz’altro il campus è uno degli avvenimenti più belli della mia ultime estate. Sono stata molto bene e ho conseguito risultati interessanti, mi auguro che ci siano ulteriori possibilità di convocazione», spiega.

OBIETTIVI STAGIONALI – Poi, proiettandosi su quella che sarà la sua terza stagione nella Techfind Serie A1, è diretta. «Il mio obiettivo? Senza mezzi termini cercherò di continuare a dimostrare quelle che sono le mie peculiarità, sfruttando ogni istante in cui sarò sul parquet per dimostrare le mie qualità».

DESIDERATA GIOVANILI – In particolare, dopo l’eliminazione ai quarti di finale delle ultime finali giovanili under 19 a Battipaglia, questa dimostrazione – per Quiñonez – dovrà passare anche per il vivaio rossoblù. «L’universo delle formazioni giovanili è una delle mie priorità. Possiamo (e vogliamo) con le mie compagne continuare a lavorare sodo. Far bene anche su questo versante rappresenterebbe un’ulteriore importante esperienza di arricchimento. Abbiamo tutte le potenzialità per arrivare sino in fondo ad esempio con l’under 17 e sarebbe davvero fantastico poter celebrare la conquista di un eventuale titolo italiano».