Blitz dei Carabinieri a Isernia : due arrestati e due denunce, recuperata la refurtiva

37

carabinieriISERNIA – É di due persone arrestate, due denunciate a piede libero e il recupero di un’auto rubata, il bilancio dell’ultima operazione in ordine di tempo eseguita dai Carabinieri per contrastare reati di particolare allarme sociale, come lo spaccio di sostanze stupefacenti, i furti ed altri reati contro la persona ed il patrimonio, in tutto il territorio della provincia di Isernia. Il primo a finire in manette è stato G.S., 30enne di Isernia, già con a carico precedenti per reati in materia di droga, furto in abitazione, estorsione e porto illegale di armi. Il giovane, tempo fa fu indagato dai Carabinieri del Nucleo Investigativo in quanto dedito all’attività di spaccio di sostanze stupefacenti nei confronti di giovani acquirenti, in particolare studenti della provincia di Isernia e dei paesi limitrofi del casertano, quali Capriati a Volturno e Gallo Matese.

arresto carabinieriQuesta mattina all’alba i militari della locale Stazione, hanno eseguito l’arresto del pregiudicato, rintracciandolo presso la sua abitazione, e le dopo le formalità di rito, in esecuzione di un mandato di cattura emesso dalla competente Autorità Giudiziaria, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Ponte San Leonardo. Il secondo arresto, è stato eseguito a Cantalupo nel Sannio, dove i militari della locale Stazione, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di detenzione domiciliare nei confronti di A.Z., 35enne del luogo, anch’egli con a carico precedenti di reato in materia di droga, furto in abitazione e attività commerciali. Nella circostanza, il provvedimento è scaturito a seguito di indagini che avevano permesso di accertare il coinvolgimento dell’uomo in un’attività di spaccio di stupefacenti del tipo eroina e cocaina, tra Isernia e il basso Lazio. Del reato di minaccia aggravata dovranno invece rispondere due persone.

Il primo S.M., 23enne di origine afghana, ospite in una struttura di accoglienza, è stato denunciato dai militari della Stazione di Rionero Sannitico, in quanto per futili motivi ha minacciato il titolare dell’attività, il secondo, G.I., 40enne isernino, è stato invece denunciato dai militari della locale Stazione, per minacce nei confronti di una donna sua conoscente. Infine, a Colli al Volturno, i militari della locale Stazione, sono riusciti a recuperare una Peugeot 307, rubata in provincia dell’Aquila. I malfattori, vistisi braccati dai Carabinieri che stavano eseguendo una serie di posti di blocco proprio per prevenire e contrastare fenomeni di microcriminalità, hanno deciso di abbandonare l’auto, che è stata così restituita al legittimo proprietario, un giovane operaio, che ha voluto ringraziare personalmente i militari per aver recuperato la sua autovettura.