Campobasso, 100 candeline per Maria Michela Sforza

80

Campobasso, 100 candeline per Maria Michela SforzaIl sindaco ha premiato con una targa la nonnina che ha tagliato il traguardo di un secolo di vita

CAMPOBASSO – È nata a Ferrazzano cento anni fa. Grande festa oggi per Maria Michela Sforza che ha tagliato il traguardo del secolo di vita. Una lunga pagina di storia raccontata attraverso le sue parole, quelle dei parenti e degli amici che per l’occasione sono arrivati anche dagli Stati Uniti, dal Canada e dall’Argentina.

Una grande famiglia riunita dal figlio Giuseppe Sinatra, con cui Maria Michela vive a Marino, che ha voluto regalare alla sua adorata mamma una giornata da incorniciare e da trascorrere con gli affetti più cari. Allegra e sorridente nonna Maria Michela è nata da una famiglia che possiede i geni della longevità: non a caso i suoi 13 fratelli, quattro ancora in vita, hanno superato tutti i 90 anni, lei però è l’unica ad aver spento le fatidiche 100 candeline.

A omaggiare la nonnina anche Antonio Battista – sindaco di Campobasso città in cui Maria Michela Sforza risiede – che con una targa le ha voluto portare il saluto, la stima e l’affetto di tutto il capoluogo. Presente anche la comunità di Ferrazzano, che a Maria Michela ha dato i natali, rappresentata dal sindaco Antonio Cerio. Nessun elisir di lunga vita, nessuna ricetta particolare per raggiungere il secolo, ma forse il segreto di un tale risultato è tutto nella voglia di vivere che ancora oggi si legge negli occhi di nonna Maria Michela.