Campobasso Calcio: ricorso respinto, la società si rivolgerà al Tar

238

Città di Campobasso calcioCAMPOBASSO – Il Campobasso Calcio, preso atto della decisione del Collegio di Garanzia del Coni, comunica che la società si rivolgerà al Tar del Lazio.

La Sezione sulle controversie in tema di ammissione ed esclusione dalle competizioni professionistiche, presieduta dal presidente Raffaele Squitieri, ha infatti respinto “il ricorso presentato, in data 11 luglio 2022, da parte della società S.S. Città di Campobasso s.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) avverso la delibera del Consiglio Federale FIGC, pubblicata l’8 luglio 2022, che ha respinto il ricorso proposto alla Co.Vi.So.C. dalla società di Campobasso e non ha concesso alla stessa la licenza nazionale 2022/2023, con conseguente non ammissione della società medesima al Campionato di Serie C 2022/2023, nonché avverso ogni atto presupposto e precedente, anche se non conosciuto, tra cui la decisione Co.Vi.So.C dell’1 luglio 2021, oltre a tutti i documenti analizzati durante l’istruttoria, non conosciuti e conosciuti, tra cui il parere contrario espresso dalla Co.Vi.So.C. nella riunione del 7 luglio 2022, anche previo eventuale accertamento di illegittimità ed annullamento del Manuale delle Licenze Nazionali, nonché di tutte le norme federali, nella parte in cui non consentono l’iscrizione di un club al campionato di riferimento allorquando non risulti oggettivamente possibile regolarizzare la posizione fiscale della società nei termini richiesti dal Sistema di Licenze Nazionali stesso”.