Campobasso, consegna di quattro autobus extraurbani lunghi

31
autobus tpl
autobus tpl – Foto Regione Molise

CAMPOBASSO – Questa mattina, il presidente della Regione Molise, Donato Toma, e l’assessore regionale ai Trasporti, Quintino Pallante, sono intervenuti, presso il Terminal bus di Campobasso, alla consegna di quattro autobus extraurbani lunghi, marca Iveco, modello Crossway low entry line 12,05, con alimentazione a gasolio euro 6, a pianale parzialmente ribassato.

Sono i primi mezzi destinati al rinnovo del Parco rotabile del Trasporto pubblico locale della Regione Molise, il cui programna prevede la sostituzione di 140 vetture nel corso del corrente anno e di altrettante macchine con riferimento al 2023, per un totale di 280 nuovi autobus, a fronte di un investimento complessivo stimato in circa 70.000.000 di euro.

Due sono le ragioni sottese all’operazione: la prima sta nell’esigenza di ammodernare il Parco rotabile adibito al Servizio di Trasporto pubblico locale, divenuto ormai vetusto, con mezzi dotati degli equipaggiamenti minimi obbligatori per la fruibilità da parte delle persone a mobilità ridotta, nonché delle più moderne tecnologie disponibili per la rilevazione dei passeggeri, geolocalizzazione della vettura, validazione elettronica dei titoli di viaggio e connessione alla rete internet; la seconda ragione è di carattere ecologico, nel senso che si è inteso perseguire il raggiungimento degli standard europei attraverso la sostituzione degli autobus a maggiore impatto ambientale con quelli di più recente classe di emissione di gas di scarico.

Dunque, più confort per gli utenti, maggiore sostenibilità per l’ambiente. Gli autobus oggetto delle procedure di assegnazione sono di proprietà della Regione Molise, con vincolo di destinazione ai servizi di Trasporto pubblico locale, così come individuati dai contratti di servizio sottoscritti tra le Aziende e l’Amministrazione regionale.

I mezzi vengono assegnati alle Aziende esercenti il TPL sul territorio regionale con la formula del diritto di usufrutto oneroso, per una durata massima di 10 anni, e comunque, non oltre la scadenza del rapporto di servizio.

La lunghezza degli autobus varia dai 7 ai 14 metri, 11 e 12 metri quella prevalente. L’alimentazione è a gasolio di ultima classe di emissione disponibile (euro 6) e a metano.

Nelle prossime settimane, si procederà all’assegnazione di ulteriori 28 vetture, già consegnate e, attualmente, in fase di collaudo amministrativo