Campobasso, nuovo regolamento su acquisto di lavori, forniture e servizi

53

presentazione nuovo regolamento

Gravina: “Utile per garantire trasparenza. Con l’istituzione dell’albo fornitori realizzato un altro punto del nostro programma”

CAMPOBASSO – Il regolamento comunale che disciplina l’acquisto di lavori, forniture e servizi, approvato in Consiglio comunale nell’ultima seduta del 2020 e illustrato oggi, era parte integrante di quel programma elettorale che il sindaco Gravina e la sua squadra avevano presentato alla città un anno e mezzo fa.

“Un impegno che ha trovato il giusto compimento – ha dichiarato il sindaco in apertura della conferenza stampa tenuta stamane a Palazzo San Giorgio – grazie all’elaborazione e alla cura dell’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Amorosa, e alle attività di supporto di tutti i componenti della competente commissione consiliare presieduta dal consigliere Simonetti e da quella di Statuto e Regolamenti presieduta dalla consigliera Picone. Un ringraziamento va inoltre tributato anche all’avv. Iacovelli, Dirigente del settore gare e contratti, e ai suoi collaboratori”.

“Il regolamento approvato in Consiglio e al quale abbiamo lungamente lavorato – ha dichiarato l’assessore Amorosa – disciplina l’acquisto di lavori, forniture e servizi compresi quelli di ingegneria e architettura. Era da tempo che si avvertiva l’esigenza di avere un regolamento simile. La regolamentazione attua la predisposizione e gestione degli elenchi di operatori economici che il Comune di Campobasso può utilizzare – ha chiarito Amorosa – nei casi e nelle condizioni prescritte dalla normativa vigente, per l’individuazione di operatori economici nell’ambito di lavori, di servizi e di forniture, relativi a tutti i settori comunali, per i quali risultino preliminarmente dichiarati i requisiti di carattere generale, di capacità economica e finanziaria, di capacità tecnica e professionale”.

“I temi che tratta e affronta questo regolamento, a iniziare dall’albo fornitori e dai criteri di rotazione, – ha detto Gravina – sono stati al centro delle nostre intenzioni politiche fin da quando, nella scorsa consiliatura, sedevamo come MoVimento tra i banchi dell’opposizione. Abbiamo inteso, con estrema cura ma con determinazione, affrontare una questione che ritenevamo importante, ieri come oggi, per garantire non solo trasparenza ma anche il rispetto dei principi di pubblicità, economicità, efficacia, tempestività, correttezza, libera concorrenza, non discriminazione e parità di trattamento, proporzionalità e, come già detto, rotazione”.

“La predisposizione degli elenchi – ha specificato l’assessore Amorosa – rappresenta uno strumento di semplificazione e di ausilio dell’Ente nell’attuazione concreta del principio di rotazione degli affidamenti che verrà effettuato nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza. Infatti, il tutto avviene automaticamente attraverso programmi informatici, ma ciò vale anche per la gestione degli inviti, in modo da assicurare l’effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese e di quelle piccole e medie”.

“Stiamo mettendo mano in modo strutturale all’organizzazione dei meccanismi amministrativi e lo stiamo facendo seguendo logiche chiare che avevamo tracciato quando ci siamo presentati per amministrare questa città. – ha voluto sottolineare Gravina in conclusione – In questo senso, ad esempio, aver individuato e nominato un Amministratore Unico per la SEA, l’aver nominato il nuovo comandante della Polizia Locale, l’aver attuato una nuova macrostruttura all’interno del Comune e aver lavorato alla realizzazione e all’approvazione di questo regolamento, sono atti che, oltre a corrispondere direttamente a quanto avevamo dichiarato che avremmo fatto, identificano compiutamente la progressiva realizzazione di un percorso di sicuro ancora lungo che è però nostra ferma intenzione continuare a sviluppare con lungimiranza”.