Campobasso, raccolta rifiuti: botta e risposta tra Comune e Sea

104

differenziataCAMPOBASSO – Riportiamo di seguito i comunicati dell’amministrazione comunale di Campobasso e della SEA SpA su un presunto episodio di raccolta dei rifiuti poco virtuosa da parte degli operatore di tale società:

NOTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE:

“Quanto documentato sui social a partire dalla giornata di ieri è tristemente inaccettabile e colpevolmente sbagliato: le foto che ritraggono il camioncino Sea mentre raccoglie in modo indifferenziato i cassonetti del differenziato è stato irrispettoso e ha vanificato gli sforzi dei cittadini volti al corretto conferimento dei rifiuti. Un gesto che riteniamo irresponsabile dettato dalla superficialità, dalla mancanza di controllo e d’organizzazione di chi si occupa del servizio.
L’amministrazione di Palazzo San Giorgio ritiene inaccettabile il verificarsi di simili situazioni che sottendono a responsabilità di doveri elusi, e invece ringrazia chi sostiene il nostro operato, i nostri obiettivi denunciando puntualmente i comportamenti sbagliati. Incoraggiamo, senza dare spazio a chi vive di scettiscismo, quanti si sentono disillusi a perseverare nelle buone pratiche del viver civile, le uniche che ci permetteranno di fare quel salto in avanti che tutta la città pazientemente sta attendendo ormai da troppo tempo.
In ogni buon governo, in ogni solida azienda e in ogni sana famiglia il senso di responsabilità, il sano confronto e la capacità di riconoscere i propri errori sono gli ingredienti necessari per un’indispensabile crescita.
Ci auguriamo che la Sea possa far tesoro di questo errore (seppur non così sporadico) ritrovando così al suo interno quell’equilibrio e quella lucidità organizzativa essenziale per la gestione del nuovo sistema di raccolta differenziata, sistema su cui il Comune ha affidato gran parte del futuro della nostra amata città. Allo stesso tempo siamo certi che la municipalizzata trovi quella coerenza e quella correttezza necessarie per chiedere scusa ai cittadini e all’amministrazione di Palazzo San Giorgio per il disservizio manifestato”.

NOTA DELLA SEA SPA:

“In ordine alle notizie diffuse attraverso un post sul social network facebook, che ha destato preoccupazione tra i cittadini e anche all’interno dell’amministrazione comunale, la Sea intende portare a conoscenza dei cittadini la semplice realtà dei fatti.

In previsione della visita del Presidente del Senato, Pietro Grasso, la Questura di Campobasso, durante la mattinata di lunedì 17 ottobre 2016, ha ordinato, entro le ore 19 dello stesso giorno, lo spostamento immediato dei cassonetti presenti nelle due aree visitate dal Presidente di Palazzo Madama: via Alfieri e Piazza Pepe.

In adempimento di tale disposizione, la Sea si è adoperata per inviare operatori nelle suindicate aree, nel primo pomeriggio di lunedì 17, al fine di effettuare tali spostamenti.

In particolare, in via Alfieri, zona cui si riferiscono le segnalazioni fotografiche e i commenti sul social network, è avvenuto quanto segue.

In loco si sono recati due operatori con un compattatore. I cassonetti blu (plastica) e bianco (carta) sono stati semplicemente sollevati dal compattatore e spostati verso la nuova destinazione. Essi non contenevano rifiuti, in quanto gli stessi erano stati svuotati al mattino dall’equipaggio che effettua l’ordinaria raccolta differenziata.

Il cassonetto beige, contenente l’indifferenziata, è stato svuotato nel compattatore.

Si è reso necessario, inoltre, svuotare anche il cassonetto verde (vetro), soltanto parzialmente pieno, ma, purtroppo, come sovente accade, di materiale indifferenziato, rifiuto non conforme e, come tale, non avviabile al recupero.

Questo è quanto risultato da una veloce indagine interna alla Sea, scaturita dalla segnalazione a mezzo facebook.

La precisazione si è resa necessaria al fine di tranquillizzare i cittadini e l’amministrazione comunale rispetto al corretto svolgimento, in questa circostanza, delle modalità della raccolta differenziata.

La Sea, inoltre, continua a lavorare all’opera di profonda riorganizzazione, indirizzata alla nuova raccolta differenziata, in un’ottica di stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, con la quale c’è totale sintonia di vedute e progettualità.

La Sea, infine, consapevole che anche l’attuale servizio di raccolta è migliorabile, atteso che la carenza di personale condiziona necessariamente l’attività, chiede scusa ai cittadini per ogni eventuale disfunzione del servizio di raccolta e ringrazia i cittadini che vorranno continuare a segnalare episodi di criticità e di eventuali malfunzionamenti del servizio”.