Campobasso, riduzione della quota variabile TARI anno 2021 per le UND

17

Campobasso municipio

Dal 1° settembre sarà possibile presentare la domanda per la riduzione della quota variabile Tari 2021 per le Utenze Non Domestiche oggetto di provvedimenti di di chiusura obbligatoria o restrizioni all’attività in conseguenza dell’epidemia da COVID-19

CAMPOBASSO – La Giunta comunale ha approvato la proposta di deliberazione inerente la riduzione della quota variabile TARI anno 2021 per le Utenze Non Domestiche (UND) oggetto di provvedimenti di chiusura obbligatoria o restrizioni all’attività in conseguenza dell’epidemia da COVID-19 con il relativo bando e modello di domanda.

Il fondo riconosciuto al Comune di Campobasso ai sensi dell’art.6 del D.L.n. 73/2021, convertito dalla Legge n,106/2021, al fine di mitigare gli effetti negativi economici dell’emergenza da COVID19 sulle attività economiche con riferimento alle Tariffe Tari 2021 delle Utenze Non domestiche “UND” è stato quantificato con Decreto ministeriale del 24 giugno 2021 nella misura di € 368.344,26.

L’agevolazione viene riconosciuta come riduzione della quota variabile TARI anno 2021 dovuta dalle UND ammesse al beneficio, in base ad una percentuale che sarà calcolata dall’ufficio successivamente alla presentazione di tutte le Istanze e alla valutazione della loro ammissibilità e sarà applicata in riduzione della TARI 2021 con il Documento di addebito a saldo del corrente anno.

Ai sensi dell’art. 6 del “Decreto Sostegni bis“ e della D.C.C. n. 25 del 29/06/2021, si riconosce una riduzione percentuale della quota variabile della tassa rifiuti dovuta per l’anno 2021 dai soggetti individuati all’articolo 4 del bando approvato e pubblicato sull’Albo Pretorio come allegato della delibera di Giunta numero 212 del 26 agosto 2021, in relazione alle utenze/immobili nei quali si svolge l’attività oggetto di limitazione/chiusura, purché dichiarate ai fini TARI dal soggetto richiedente la riduzione, al fine di tener conto, in ossequio al principio “chi inquina paga”, della minore quantità di rifiuti producibili in virtù dei provvedimenti di restrizione dell’attività svolta;

La riduzione viene riconosciuta esclusivamente previa presentazione di apposita domanda da parte dei contribuenti da rendersi, a pena di decadenza, entro e non oltre i termini e con le modalità indicate nel presente bando.

La domanda di riduzione TARI deve essere presentata esclusivamente in via telematica, mediante PEC, utilizzando l’indirizzo di destinazione: comune.campobasso.protocollo@pec.it.

Per la presentazione della domanda il richiedente deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

La richiesta dovrà pervenire esclusivamente dalla casella PEC del richiedente;

Il messaggio di posta elettronica dovrà riportare tassativamente come oggetto “Richiesta Riduzione Tari2021 art. 6 DL 73/2021” e il codice fiscale del richiedente secondo il seguente schema: oggetto: “Richiesta Riduzione Tari 2021 art. 6 DL 73/2021 codice fiscale ________________”

Alla domanda, debitamente compilata in ogni sua parte e sottoscritta, va allegato un documento di identità valido del dichiarante/rappresentante legale e gli altri allegati richiesti dal bando. Le domande e gli allegati dovranno pervenire in unico file esclusivamente in formato PDF o P7M, di dimensione massima 5MB. Non è ammessa la presentazione di PEC nelle quali si rimanda a link esterni al messaggio ovvero con allegati in formati differenti da quelli accettati.

La data iniziale per la presentazione delle domande di partecipazione è fissata al 01/09/2021. Le domande pervenute prima di tale termine saranno escluse.

Il termine di presentazione delle domande è fissato al 02/11/2021, termine prorogato. Le domande pervenute successivamente saranno escluse.

Per il computo del termine di presentazione fa fede il rapporto di ricevimento della casella PEC del protocollo del Comune di Campobasso e la relativa ricevuta di consegna della PEC rilasciata dal sistema al contribuente.