Campobasso, Salvatore De Vivo ricordato alla Santa Messa del Corpus Domini

126

sindaco messa CAMPOBASSO – Nel corso della della Santa Messa al museo dei Misteri  per il Corpus Domini è stata ricordata la figura di Salvatore De Vivo, il vigile recentemente scomparso:

“Salvatore De Vivo era una colonna portante della Polizia Municipale di Campobasso, era una persona gentile e benvoluta, un prezioso punto di riferimento soprattutto in occasioni importanti com’è appunto  il Corpus Domini. E questa mattina, nel piazzale  davanti al Museo dei Misteri, nel corso della tradizionale santa messa, celebrata dal vescovo Bregantini, che precede la vestizione dei personaggi pronti a salire sui Misteri, Salvatore De Vivo è stato ricordato da un suo collega: “Mike Fanelli una volta ha detto: dividi una gara in tre parti, corri la prima con la testa, la seconda con la personalità, la terza con il cuore.

È proprio con queste parole che vogliamo salutare Salvatore. Uomo, collega, amico, marito e padre che ha corso la sua vita con la testa, e sempre in modo rigoroso ed onesto; con la personalità in modo eclettico ed affabile e con il cuore, soprattutto con il cuore. Caro Salvatore, ci mancherai e mancherai anche alla tua città”. Dedicato a  Salvatore De Vivo anche un saluto commosso del sindaco Antonio Battista che ha partecipato alla Santa Messa e che ha voluto ricordare il ‘vigile gentiluomo’ per le sue spiccate doti professionali ed umane e per quel suo lavoro svolto sempre nel rigore e nella consapevolezza. Occasione per il primo cittadino per annunciare che il ricordo ufficiale in onore di Salvatore De Vivo si terrà nel corso del prossimo Consiglio Comunale”.