Campobasso Scuole sostenibili, presentazione del progetto

41

scuole sostenibiliCAMPOBASSO –  Venerdì 18 marzo conferenza stampa all’Istituto Comprensivo Statale Igino Petrone per la presentazione del progetto “Campobasso Scuole sostenibili – Contest Rifiuti Zero”. “Campobasso Scuole sostenibili – Contest Rifiuti Zero”, promosso da SEA S.p.a. in collaborazione con l’Amministrazione comunale della città di Campobasso, è il progetto nato per portare in modo sistematico all’interno delle scuole la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti, promuovendo l’educazione ambientale dei giovanissimi e contribuendo al raggiungimento di alcuni degli obiettivi di sviluppo sostenibile definiti dalle Nazioni Unite nella agenda 2030.

Sono circa 100 le classi di scuola Primarie e Secondarie di I grado, distribuite in 5 Istituti per 13 plessi scolastici, con la partecipazione attiva di 1700 alunni e oltre 100 docenti, che dovranno mettere in atto strategie per modificare in meglio i propri comportamenti, e di conseguenza diminuire l’impatto ambientale su tre livelli: individuale, di classe e d’istituto. Il progetto avviato lo scorso novembre è già entrato nel vivo e gli alunni stanno portando avanti una serie di attività per ottenere il patentino di “eco-sentinella ambientale”. Ben oltre 8.500 azioni andranno a contagiare l’entusiasmo dei giovani nativi ambientali stimolando i comportamenti virtuosi dei più piccoli e delle rispettive famiglie, partendo da una prospettiva nuova: le generazioni future dovranno crescere in una società dove le buone pratiche ambientali dovranno essere totalmente naturali e istintive.

Non è tutto. A questo si aggiunge quella che è definita una vera e propria “challenge” che coinvolge anche gli Istituti, chiamati a strutturare piani e regolamenti virtuosi con il supporto di Sea e degli ideatori del progetto, EWAP (European Works And Projects).

L’avvio di una sistematica raccolta differenziata all’interno delle scuole è un passo importantissimo che Sea e Amministrazione comunale hanno voluto fortemente e che porterà la città di Campobasso a raggiungere migliori prestazioni per la raccolta differenziata e a fare un ulteriore importante passo avanti verso la riduzione di tutti i rifiuti. Una prospettiva che non si limita a semplici iniziative “plastic free” ma che struttura una vera e propria rivoluzione di approccio nella gestione di tutti i rifiuti, secondo il paradigma europeo che promuove innanzitutto la prevenzione nella produzione dei rifiuti, di qualsiasi materiale essi siano. Il progetto ha già riscosso un grande successo negli Istituti coinvolti.