Campobasso, svolto lo scrutinio finale per il Bilancio Partecipativo

14

bilancio partecipativo

Gravina: “Il Bilancio Partecipativo rappresenta un atto di scelta che rinsalda il rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini”

CAMPOBASSO – Sarà il progetto “Cucito ad arte per voi”, presentato da Liberaluna ONLUS, a poter usufruire dei 35.000 euro stanziati dal Comune di Campobasso nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2022. Questa mattina, presso la Sala del Consiglio Comunale di Palazzo San Giorgio, si è infatti tenuto lo scrutinio finale delle votazioni che nella scorsa settimana hanno permesso a tutti i cittadini residenti a Campobasso, con almeno 16 anni d’età, di scegliere quale, tra gli otto progetti portati all’attenzione dell’Amministrazione e della comunità cittadina, fosse il più interessante da vedere realizzato.

Degli otto progetti, ben sei rientravano nell’ambito delle politiche sociali, educative, pari opportunità, cittadinanza attiva, politiche giovanili ed erano i seguenti: “Sportello per sordi” – Servizio di intermediazione linguistica ed assistenza per persone sorde, proposto da De Michele Antonio ; “Santo Stefano per tutti” presentato dall’APS Tratturando; “Passeggiare nel verde con i nostri nonni” presentato dalla Casa di Riposo Pistilli; “Family up” – Allenamento al benessere psico-fisico del bambino e della sua famiglia, presentato dall’Azienda Coop. Sociale Cardarelli; “Community room”, presentato dall’APS “Progetto136”; “Cucito ad arte per voi”, presentato da Liberaluna ONLUS

Due, invece, i progetti presentati e rientranti nell’ambito tematico mobilità e viabilità, arredo e decoro urbano, ovvero il progetto di “Recupero funzionale delle pensiline delle fermate del trasporto pubblico urbano”, portato dall’Associazione “Il nostro quartiere San Giovanni OdV”, e quello de “Il Giardino di Alesia”, presentato dall’Associazione “Alesia2007” ONLUS.

Al termine dello scrutinio odierno, aperto a tutti e trasmesso anche in diretta streaming, il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina, ha proclamato come progetto vincitore quello presentato da Liberaluna ONLUS, il quale ha totalizzato 186 preferenze. Secondo si è classificato con 178 voti ottenuti, il progetto “Passeggiare nel verde con i nostri nonni” presentato dalla Casa di Riposo Pistilli; la terza posizione è andata al progetto “Santo Stefano per tutti” presentato dall’APS Tratturando, con 154 voti. Al quarto posto, con 97 voti, il progetto “Il Giardino di Alesia”, presentato dall’Associazione “Alesia2007” ONLUS. Quinta posizione per il progetto “Family up” – Allenamento al benessere psico-fisico del bambino e della sua famiglia, presentato dall’Azienda Coop. Sociale Cardarelli che ha ottenuto 77 voti. Al sesto posto si è posizionato il progetto di “Recupero funzionale delle pensiline delle fermate del trasporto pubblico urbano”, portato dall’Associazione “Il nostro quartiere San Giovanni OdV” che ha totalizzato 73 voti. Settimo posto per il progetto “Community room”, presentato dall’APS “Progetto136” per il quale hanno votato 65 cittadini; ottavo posto per il progetto “Sportello per sordi” – Servizio di intermediazione linguistica ed assistenza per persone sorde, proposto da De Michele Antonio che ha totalizzato 35 preferenze. Ci sono state anche 7 schede nulle e una scheda bianca, per un totale di 873 voti complessivi espressi.

Il progetto risultato vincitore, “Cucito ad arte per voi”, presentato da Liberaluna ONLUS, si propone di avviare un corso di Design della moda e gli obiettivi che fanno da sfondo sono: creare un centro di aggregazione che avvicini la cittadinanza e anche generazioni differenti; avvicinare i giovani alle tradizioni tessili molisane; rievocare il costume molisano; valorizzare i talenti e la persona; contrastare il fenomeno NEET; promuovere il lavoro di gruppo e stimolare all’invecchiamento attivo le donne che custodiscono arte e mestieri.

“A tutte le associazioni e a tutti i cittadini che hanno presentato all’attenzione della nostra comunità i loro progetti vanno i complimenti di tutti noi. – ha dichiarato al termine della proclamazione del progetto vincitore, il sindaco di Campobasso, Roberto Gravina – Con le loro proposte hanno infatti permesso alla nostra Amministrazione di avere un riscontro più diretto su alcune idee di sviluppo sociale, culturale e di decoro urbano, che, in prospettiva futura, saranno sicuramente utili anche per individuare nuovi interventi da realizzare. I circa 900 cittadini che si sono recati a votare per esprimere le loro preferenze per uno degli otto progetti presentati sono un punto di partenza davvero significativo e incoraggiante per quello che sono le prospettive del Bilancio Partecipativo nella nostra città per gli anni a venire. Lo strumento del Bilancio Partecipativo è parte del nostro programma elettorale e della nostra programmazione. La sua importanza è ancora più evidente oggi. In un periodo in cui i cittadini, in tutta Italia, si recano a votare sempre meno, il voto da poter esprimere per il Bilancio Partecipativo rappresenta un atto di scelta che rinsalda il rapporto di fiducia tra istituzioni e cittadini. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo strumento di partecipazione diretta e democratica, – ha detto in conclusione il sindaco – ovvero l’assessore al Bilancio, Giuseppina Panichella, il dirigente del settore Bilancio, dottor Nicola Sardella, la presidente della Commissione Consiliare Bilancio, Giuseppina Di Iorio e con lei tutti i membri della stessa commissione”.