Caporalato, controlli dei Carabinieri nelle coltivazioni del basso Molise

2

CAMPOBASSO – Una persona deferita all’Autorità Giudiziaria, decine di lavoratori controllati e oltre diecimila euro di sanzione: è il bilancio conclusivo dei controlli effettuati dai Carabinieri di Campobasso nel fine settimana appena trascorso in materia di lotta al caporalato nel Basso Molise.

Una task force composta dai militari del Comando Provinciale di Campobasso, insieme a quelli del Nil Carabinieri del capoluogo e dagli Ispettori regionali, ha effettuato una serie di controlli presso coltivazioni di pomodori nel territorio di Larino.

Numerosi i lavoratori stranieri controllati e intervistati, come previsto dalle norme in tema di sicurezza sul lavoro. In questo periodo dell’anno, spiegano dall’Arma, sono tante le aziende agricole che operano sul territorio molisano e che, spesso, assumono lavoratori con contratto a tempo determinato.

“I luoghi di lavoro devono essere sicuri e i nostri controlli continueranno senza sosta, perché la vita è il bene più prezioso che abbiamo”, ha sottolineato il comandante provinciale dei Carabinieri Luigi Dellegrazie. Numerosi sono stati i controlli sui cantieri della provincia, con le attività ispettive che hanno interessato sia il settore agricolo sia quello edilizio.