Capracotta, Centro Federale per lo Sci di Fondo: in dirittura d’arrivo il completamento dell’iter procedurale

44

sci di fondo CapracottaCAPRACOTTA – “Per Prato Gentile siamo quasi in dirittura d’arrivo nel completamento dell’iter procedurale relativo al Centro Federale per lo Sci di Fondo”. Lo annuncia il sindaco di Capracotta, Candido Paglione, affermando che “si riapre una partita importante per Capracotta che così potrà tornare ad essere punto di riferimento per lo sci di fondo di tutto l’Appennino centro meridionale. Insomma, l’impegno e la costanza, unite alla condivisione del progetto di sviluppo della nostra montagna, alla fine sono stati ripagati con la realizzazione di investimenti infrastrutturali che daranno sicuramente una boccata di ossigeno all’economia locale, così fortemente legata allo sviluppo del turismo montano, sia invernale che estivo”.

Per lo sci di fondo praticato a livello amatoriale – diverso dallo sci alpino proprio perché non prevede l’uso di impianti di trasporto – non ci sono divieti: “Lo sci di fondo, infatti, è perfettamente assimilabile a tutte le pratiche sportive individuali all’aria aperta”, dice Paglione. “Resta ovviamente il rispetto rigoroso di tutte le misure di prevenzione del contagio, in particolare quelle relative al distanziamento e ad evitare gli assembramenti. E così, con l’emergenza sanitaria in atto, potrebbe crescere l’interesse per lo sci di fondo, proprio per la sicurezza che viene garantita dal distanziamento naturale e dallo spirito green di questa disciplina sportiva. Noi ce lo auguriamo e siamo pronti ad accogliere tutti, nella massima sicurezza!”.