Conto alla rovescia per la Divina Commedia in 100 borghi

54

felice ciccone sindaco di macchiagodenaMACCHIAGODENA – “La Divina Commedia in 100 borghi”, viaggio itinerante in cento località italiane, prenderà il via dalla città siciliana di Comiso, il 31 maggio 2021, dalle ore 12. Il tour nazionale nel cuore dei borghi più belli d’Italia, dedicato al Sommo Poeta, vedrà l’attore laziale Matteo Fratarcangeli vestire i panni di Dante Alighieri e girare per le strade di piccoli e grandi paesi italiani declamando i canti del Paradiso, del Purgatorio e dell’Inferno. Nella cittadina ragusana, amministrata da Maria Rita Annunziata Schembari, si inizierà dal Canto I del Paradiso.

“La Divina Commedia in 100 borghi” è un progetto itinerante ideato dall’artista Fratarcangeli in omaggio ai 700 anni dalla scomparsa di Alighieri. Il Recital è prodotto dall’Associazione Culturale “Il Tempo Nostro”, di cui è presidente lo stesso Fratarcangeli, con la collaborazione fattiva del Comune di Macchiagodena, guidato dal sindaco Felice Ciccone, in qualità di partner organizzativo. Macchiagodena, in provincia di Isernia, rientra nel network Borghi della lettura, presieduto da Roberto Colella. Soste e declamazioni nel paese molisano previste per il 22 giugno 2021.

Il progetto “La Divina Commedia in 100 borghi” inizierà il 31 maggio 2021 a Comiso, in Sicilia, e terminerà il 7 settembre 2021 a Ripi, nel Lazio.- In cento giorni sarà attraversata tutta la Penisola. L’idea per celebrare Dante è nata circa cinque anni fa, quando Fratarcangeli ha girato il Paese in bicicletta offrendo agli italiani tutto il Paradiso.

In ogni luogo d’Italia il poeta di Ripi porterà un canto diverso della Divina Commedia. Un viaggio di riflessione esistenziale verso il concepimento di alcuni grandi temi cari a Dante. L’Opera del Fiorentino insegna che ricordare il Sommo è viaggiare nella cultura e nella inimitabile lingua italiana.

«Tra poche ore inizierà questo mio viaggio dantesco che abbraccerà tutta l’Italia – racconta il poeta e attore Fratarcangeli –. Un camminare che vuole riaffermare la centralità della nostra lingua italiana e della nostra cultura nella società contemporanea. Sarà un viaggio, reale e non virtuale, di riflessione sui grandi temi esistenziali presenti nella Divina Commedia e ancora molto attuali, come: il tema del desiderio, del tempo, dello spazio, della fragilità, della guida, dell’elevazione intellettuale, della lingua, della cultura e del viaggiare. Come ogni viaggio, e anche quello dantesco, niente è programmato ma è l’emozione che trascinerà giorno per giorno il mio cammino. Il mio stato d’animo in queste ore, prima dell’inizio, è simile a quello dantesco quando il Poeta iniziò il suo viaggio. Penso che questa esperienza lungo tutta l’Italia sarà un punto d’inizio di rinnovamento esistenziale e di superamento di questa condizione di stasi, non solo mio, ma di tutte le persone che assisteranno alla performance».

“La Divina Commedia in 100 borghi” tende al cambiamento, e se si desidera il cambiamento, non si possono svolgere sempre le solite cose. Per questo, Fratarcangeli prenderà spunto dal canto del giorno per fare emergere gli elementi esistenziali.

«Vorrò un pubblico attivo, perché mi esibirò non per fare vedere cosa so, ma per ricordare che solo attraverso la relazione reale tra esseri si possono creare le condizioni per il cambiamento. Per affermare questi ultimi concetti mi aiuterà un’installazione di arte concettuale…ma non vi svelo altro – conclude il performer -».

Per il Comune di Macchiagodena questa di Dante e per Dante rappresenta una bella sfida, affascinante e importante. Il progetto nasce dall’obiettivo di fare cultura nei piccoli borghi, di trasmettere sapere in altre realtà.

«Da una storica città della Sicilia prenderà il via il Recital Itinerante che ci annovera come protagonisti – dichiara il primo cittadino macchiagodenese, Ciccone –. Auguro un “Buon Viaggio” a Matteo Fratarcangeli, con la certezza che il suo cammino sarà ricco di emozioni, incontri particolari, nuove sensazioni ed esperienze. Non mancherà la commozione: perché quando si è tra la gente, occhi negli occhi, donando poesia e cultura, attimi di intensa profondità personale possono pervadere ognuno di noi. Insieme, in questa operazione, c’è il Comune di Macchiagodena e l’associazione “Il Tempo Nostro”, col sostegno delle Regioni Molise e Lazio. Ringrazio tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell’ambizioso progetto sulla Divina Commedia, in primis la Regione Molise, che ha concesso il patrocinio, ricevuto anche dal Consiglio regionale del Lazio. La mia gratitudine va anche a Borghi della lettura e Borghi Autentici, che seguono e sostengono sempre le iniziative culturali del Comune di Macchiagodena. Il mio grazie anche a DR Automobiles che metterà a disposizione del Comune di Macchiagodena un’automobile, per seguire lo staff de “La Divina Commedia in 100 borghi” in tutta Italia».

Matteo Fratarcangeli è un performer che si è diplomato presso l’Accademia Internazionale “Teatro Senza Tempo”, laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo e in Linguistica presso l’Università “Sapienza” di Roma. È stato il direttore artistico per anni del Teatro “V. Gassman”. Attualmente è presidente dell’Associazione Culturale “Il Tempo Nostro”. Con l’Associazione ha messo in scena più di 100 spettacoli teatrali. Nel 2016 ha ideato e realizzato la performance “Il viaggio”: un viaggio di 33 giorni in sud Italia in bicicletta dove ogni giorno veniva recitato un canto del Paradiso. Di grande importanza sono anche le performance Ascolto, La Paura dell’Esserci e i libri Un sogno chiamato libertà e Come Ascoltare il Tempo Interiore.

Gli aggiornamenti, le date e le mappe che riguardano il Recital Itinerante saranno consultabili accedendo al sito Internet, cliccando http://www.ladivinacommediain100borghi.it/ ; anche sui Social Network prevista la presenza di notizie giorno dopo giorno.