D’Apollonio: “Rispettiamo le regole e andiamo avanti, tutti insieme ne usciremo”

Comune IserniaISERNIA – Il sindaco di Isernia,  Giacomo d’Apollonio, ha realizzato un videomessaggio dove informa che anche il personale del 118 di Isernia, entrato in contatto con la paziente positiva al Covid-19, sarà sottoposto a tampone.

Sono quattro gli operatori sanitari che, con l’ambulanza, avevano trasferito l’anziana da Monterdouni (Isernia) al Pronto Soccorso del ‘Veneziale’. Erano rimasti esclusi dai primi 16 tamponi, tutti negati, effettuati tra il personale del reparto di emergenza e la Radiologia del ‘Veneziale’.

Queste le parole del primo cittadino:

“Ancora non conosco la data dei tamponi ma le nostre richieste sono state accolte e questo mi soddisfa molto. In città non abbiamo casi accertati di Corononavirus. Ci sono 9 famiglie in quarantena obbligatoria: 2 delle quali sono i familiari dei due pazienti, positivi, ricoverati al Neuromed. Le altre 7 famiglie sono quelle dei dipendenti Neuromed che vivono qui. Ci sono, poi, altre persone in isolamento provenienti da altre regioni o dall’estero. Tutti sono monitorati, dal punto di vista sanitario, dall’Asrem e controllati dalla Polizia Municipale. Rispettiamo le regole e andiamo avanti, tutti insieme ne usciremo”.