“Degrado nel carcere di Larino”, la denuncia del Sappe

Carcere prigioneCAMPOBASSO – “Ferri arrugginiti, porte corrose dalla ruggine, fari rotti e luci spente. E persino topi. Una situazione di degrado e insalubrità che caratterizza non una zona abbandonata della città ma la Casa Circondariale di Larino e, in particolare, il muro di cinta dove gli agenti di Polizia Penitenziaria svolgono il servizio di sentinella”.

La denuncia è del Sappe, il sindacato autonomo della Polizia Penitenziaria.

“Ci si dovrebbe vergognare per come viene lasciato allo sbando il personale di Polizia Penitenziaria, in condizioni insalubri, indecenti e vergognose: e invece non sembra fregare a nessuno come vengono bistrattati gli agenti di servizio sul muro di cinta del carcere larinese”, denuncia Luigi Frangione, segretario regionale del sindacato.

“Stanotte un poliziotto penitenziario di servizio ha dovuto uccidere un topo abbastanza grosso che si trovava nel camminamento delle sentinelle”, conclude Frangione.