“E ancora gli sci”, presentazione libro di Ugo del Castello a Macchiagodena

49

E ancora gli sci libroMACCHIAGODENA – In una fine di agosto di cultura, arte e spettacolo a Macchiagodena, arriva un nuovo e interessantissimo libro. Domenica 28 agosto 2022, alle ore 18, l’evento con Ugo Del Castello, che porta nel paese della provincia di Isernia il suo E ancora gli sci. In volo su Pescocostanzo con Italo Balbo. Una storia inedita dell’aviazione italiana. Ancora un appuntamento con la lettura, rientrante nell’esclusivo progetto del Comune di Macchiagodena denominato “Genius Loci. Portami un libro e ti regalo l’anima”. Lo scrittore racconta, in piazza Ottavio de Salvio, pagine del suo ultimo lavoro editoriale dedicate a una storia avvincente, che si avvale della preziosa e prestigiosa prefazione del professore Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca. Lo storico abruzzese, noto nei comuni del vicino Alto Sangro per la presentazione di altri volumi, stavolta è in trasferta in Molise, ed ha scelto per l’esordio proprio quel Borgo della Lettura conosciuto a livello nazionale quale sede prestigiosa di eventi culturali. Si inizia con l’introduzione e i saluti del sindaco di Macchiagodena, Felice Ciccone, poi il dialogo tra il protagonista Del Castello e Francesca Capozza (psicologa, psicoterapeuta e criminologa). Al tavolo anche Roberto Sciullo, primo cittadino di Pescocostanzo.

E ancora gli sci. In volo su Pescocostanzo con Italo Balbo. Una storia inedita dell’aviazione italiana.

Lo storico Ugo Del Castello, continua con le presentazioni di questo suo ultimo libro, frutto di una lunga e minuziosa ricerca presso l’ufficio storico dell’Aeronautica militare. Lo scrittore roccolano, celebre in Abruzzo per altre importanti opere, tra le quali “Roccaraso Kaputt“, dedicato al periodo bellico sugli Altopiani Maggiori d’Abruzzo e il tragico eccidio dei Limmari di Pietransieri (frazione di Roccaraso), ora si è dedicato a un pezzo di storia dimenticato, datato 1930, riguardante l’esperimento del primo aereo italiano con gli sci avvenuto nel piccolo aereoporto di Pescocostanzo. Si trattava di un campo di fortuna, successivamente classificato come campo preaeronautico, in cui i piloti della forza armata compivano l’addestramento. L’allora ministro della Regia Aeronautica, Italo Balbo, il 2 marzo dello stesso anno, volle collaudare personalmente la pista della piana di Quarto Grande, insieme ad alcuni ufficiali dell’Aeronautica, a bordo del primo aeromobile italiano – Fiat A.S. 1 – munito di sci. La storia è talmente piaciuta anche al Comune di Pescocostanzo, che ha sollecitato lo studioso a farla diventare un libro.

Ugo Del Castello

Ugo Del Castello è nato nel 1953 a Roccaraso. Responsabile del settore finanziario del Comune di Roccaraso dal 1973 a giugno 2012. Responsabile del settore finanziario del Comune di Pescocostanzo da luglio 2012 ad agosto 2016. Scrittore e storico del turismo e dello sci di Roccaraso. Tra i libri pubblicati: La slittovia di Roccaraso (M. Biallo editore, 2002); Roccaraso la stagione della neve (M. Biallo editore, 2003); 1943 – Roccaraso kaputt! (M. Biallo editore, 2005); Cinque Miglia di nostalgia (M. Biallo editore, 2007); Roccaraso, due solchi sulla neve lunghi 100’anni (De Siena editore, 2010); Il profumo della neve antica – fiaba (De Siena editore, 2015); Storie di neve a Roccaraso, 2018. Ha destinato in beneficenza il ricavato della diffusione del libro Il Profumo della neve antica per sostenere il progetto dell’Adricesta onlus “Un lettino per la chirurgia pediatrica oncologica d’Abruzzo”. La BCC di Roma ha contribuito alla sua pubblicazione.

SCRITTRICI, SCRITTORI, REGISTI E PERFORMER PROTAGONISTI DEGLI EVENTI IN PROGRAMMA FINO ALL’11 SETTEMBRE A MACCHIAGODENA

Dopo Ugo Del Castello, arrivano a Macchiagodena, fino alla metà di settembre, tra gli altri: Nadia Verdile, Barbara Bellani e Iolanda D’Angelo, Vincenzo Santoro.

Le giornate dedicate alla cultura, e ai libri in particolare, vedono l’Amministrazione comunale locale lavorare in sintonia con il network Borghi della lettura e la Pro Loco di Macchiagodena.