False sponsorizzazioni per attività sportive, evasi 30 milioni di euro: imprenditori in manette

72

guardia finanzaISERNIA – Oltre 30 milioni di euro sottratti al fisco attraverso false sponsorizzazioni per attività sportive. La Guardia di Finanza di Isernia ha arrestato tre imprenditori: si tratta di un 37enne di Fornelli finito in carcere per l’accusa di evasione, mentre sono agli arresti domiciliari un 54enne imprenditore edile e sportivo di Isernia e un 58enne imprenditore di Roma, accusati di riciclaggio.

Per lo stesso reato la Procura ha disposto il divieto di dimora a Roma per un commercialista 60enne di origini isernine e con uno studio a Roma. Gli illeciti, che legherebbero gli indagati, sarebbero stati commessi tra il 2008 e il 2012.

Secondo il procuratore di Isernia, Paolo Albano, i soldi riciclati, secondo una prima stima ammonterebbero, complessivamente, a circa 3,5 milioni di euro. A vario titolo sono indagate un’altra decina di persone, tra cui direttori di banche.