Festa delle Forze Armate, i ragazzi incontrano Carabinieri ed Esercito

15

festa forze armate 2021

CAMPOBASSO – “Le Forze Armate della Repubblica sono un esempio di responsabilità, coesione e senso del dovere. I cittadini in uniforme dimostrano quotidianamente di essere una preziosa risorsa, in coordinamento con le altre articolazioni dello Stato, nello svolgimento dei compiti loro affidati dal Parlamento e dal Governo, con motivo di orgoglio per tutta la comunità nazionale”.

Con queste parole il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricordato l’odierna giornata della Festa delle Forze Armate, lanciando un messaggio di coesione e di responsabilità a tuti i cittadini italiani.

Anche a Campobasso, d’intesa con la Prefettura, in un clima di ripartenza responsabile e rispettoso delle direttive anti COVID-19, tra le numerose manifestazioni in ambito provinciale, presso il Convitto “Mario Pagano” i ragazzi hanno incontrato rappresentanti del Comando Provinciale dei Carabinieri e dell’Esercito per ricordare e celebrare i valori sui quali è stata costruita l’Italia unita e libera. Nel corso dell’evento, gli studenti hanno mostrato particolare interesse per gli argomenti trattati, formulando quesiti tesi ad approfondire i concetti di “sacrificio” e di “dovere”, nell’ambito di un confronto in cui si è data centralità ai sentimenti di patria e di libertà sulle note dell’inno di Mameli e soffermandosi a commentare i versi che ispirarono gli italiani ad unirsi. Fatti storici, filmati, documenti e testimonianze hanno arricchito l’incontro, particolarmente sentito dagli studenti, visibilmente coinvolti dal ricordo della traslazione della salma del Milite Ignoto.

“Il Convitto è testimonianza storica del sacrificio versato per l’Unità d’l’Italia. L’incontro di oggi onora i ragazzi e l’istituto, perché esalta i valori del dovere e della responsabilità” è il messaggio di ringraziamento della Rettrice alle Forze Armate intervenute.