Final Eight di Coppa Italia, ieri la presentazione a Campobasso

tavolo conferenza stampa

Il presidente Lbf Protani: «Kermesse attraente ed interessante». Rossella Ferro: «Ampio coinvolgimento»

CAMPOBASSO – La conferenza che ha rappresentato il momento effettivo dell’avvicinamento alla tre giorni della Final Eight di Coppa Italia aperta giovedì 21 (nel giorno della primavera) in occasione della cerimonia inaugurale al PalaVazzieri.

Un plotone di telecamere e flash ha fatto da cornice alla conferenza stampa di presentazione dell’evento che metterà in palio la coccarda tricolore tra gli otto team (i migliori quattro della poule Nord ed i top four del raggruppamento Sud al termine del girone d’andata) pronti a confrontarsi tra loro tra il 22 ed il 24 marzo.

PROSPETTIVE E PRONOSTICI – A fare da sapiente navigatore in una mattinata di tante speranze il giornalista della Gazzetta dello Sport Antonino Morici che ha dato i tempi e fatto intervenire i singoli protagonisti (al tavolo e in platea) lungo un fil rouge all’insegna dell’orgoglio di una città e di un’intera regione nel vivere un simile evento.

FIEREZZA PRESIDENZIALE – Ad aprire i lavori la presidente del team rossoblù Antonella Palmieri che ha lasciato intendere come il club sia già proiettato sull’appuntamento di Coppa in virtù di un lavoro portato avanti con determinazione sin dall’investitura da parte della Lega Basket Femminile.

ATTRAENTE ED INTERESSANTE – Il numero uno della Lega Basket Femminile Massimo Protani ha poi preso a prestito due aggettivi ‘attraente ed interessante’ per proiettare i presenti su quello che sarà l’appuntamento di Coppa, che vedrà la presenza in città anche del numero uno nazionale della Federbasket Petrucci.

SPORT, MA NON SOLO – L’aspetto del basket declinato con l’attenzione al sociale e ai messaggi di un sano e corretto stile di vita ha fatto da cornice agli interventi di Guido Cavaliere e Maripina Rubino. Il numero uno del Coni regionale ha sottolineato l’orgoglio del poter ospitare in regione un altro evento di assoluto spessore in un mese di marzo intenso. L’assessore comunale allo sport del Comune di Campobasso si è invece soffermata sul tour nelle scuole che ha fatto da sfondo all’avvicinamento all’evento.

RIFERIMENTO MAGNOLIA – Il sindaco di Campobasso Antonio Battista ha guardato con orgoglio al mondo Magnolia, ribadendo la vicinanza del Comune per l’allestimento di un impianto in grado di dare respiro ai numeri ed alle potenzialità del club.

V COME VAZZIERI E VILLAGE – Le due anime della Coppa Italia – il PalaVazzieri, dove ci sarà anche la mostra sul primo successo europeo delle azzurre, e la piazza davanti al Municipio sede del village con tutti gli eventi di supporto – sono stati il cardine dell’intervento di Rossella Ferro, direttore generale del team rossoblù. Nella sua analisi, la dirigente del club ha messo in evidenza alla platea la soddisfazione di partecipare ad un simile evento dove saranno presenti società con una storia di tutto rilievo nella disciplina.

COACH E SQUADRA – A chiudere l’incontro con i media le testimonianze del coach Mimmo Sabatelli (curioso di avvicinarsi a quella che, personalmente, è una ‘prima’) e delle giocatrici Roberta Di Gregorio (capitano delle magnolie) e la campionessa del mondo del tre contro tre Giulia Ciavarella.

Tra familiarità (le tante citazioni sulla rosea per l’ala capitolina) curiosità su cavatiell e tracchiulell, preparazione fisica ed avvicinamento alla contesa una chiusura di conferenza all’insegna dei ritmi sprint nelle considerazioni dell’ala capitolina e della guardia tarantina, tra l’altro capitano dei fiori d’acciaio, e di certezze univoche. Ossia che, tra poco più di una settimana, tutti gli occhi del basket femminile nazionale (quarti e semifinali andranno in onda con streaming gratuito sulla piattaforma lbftv.it, la finalissima sarà, invece, trasmessa su Sportitalia) saranno sul Molise e Campobasso e, in particolare, sull’universo del PalaVazzieri.