Gabrielli commemora Giuseppe Lombardi: “Il senso del rispetto degli altri gli è costato la vita”

81
Franco Gabrielli

ROCCHETTA AL VOLTURNO – “La cura della memoria è salvaguardia delle persone che hanno donato la vita per gli altri”. Lo ha detto il capo della polizia di Stato Franco Gabrielli durante il suo intervento a Rocchetta a Volturno dove partecipava alla cerimonia commemorativa di Giuseppe Lombardi, appuntato di Polizia, originario del Molise, ucciso a 54 anni a Pietrasanta (Lucca) il 22 ottobre 1975 da appartenenti alla falange ‘Lotta armata per il comunismo’.

Ieri i familiari hanno donato la Medaglia d’Oro al Valor Civile con cui fu decorato al Museo Internazionale delle Guerre di Rocchetta. Allo stesso Museo la Polizia ha donato una divisa storica sulla quale la Medaglia è stata apposta.

“Il senso del rispetto degli altri – ha detto ancora Gabrielli – gli è costato la vita”. Alla cerimonia erao presenti i figli di Giuseppe Lombardi; Angelo Michele e Nadia arrivati da Viareggio. I figli hanno voluto sottolineare il legame con il Molise, ricordando che il padre è sepolto a Monteroduni, paese di cui il padre era originario.