Fruttagel, dati bilancio 2019: in crescita bio ed export

37

fruttagel assemblea bilancio 2019

Fabbrino: “Risultati ottenuti testimoniano come la qualità dei nostri prodotti sia sempre più riconosciuta e apprezzata in maniera trasversale da clienti e consumatori con i quali condividiamo il valore della nostra filiera nel segno del rispetto dell’ambiente e delle persone”

LARINO – Fruttagel, azienda cooperativa di trasformazione agroindustriale di Alfonsine (Ravenna), ha presentato mercoledì 10 giugno i dati di bilancio relativi al 2019. Fatturato a quota 133,1 milioni di euro, in leggero aumento rispetto all’anno precedente chiuso a 132,9 mln, ed export ancora in crescita con 8,7 mln di euro e il 6,5% del fatturato complessivo (nel 2018 rappresentava il 4,6%). Incremento a doppia cifra per il comparto biologico che segna +15,2%, passando da 27 milioni di euro (2018) a 31,1 milioni di euro di fatturato nel 2019.

“Il 2019 è stato un anno di tenuta positiva per Fruttagel – ha sottolineato il Presidente e Amministratore Delegato di Fruttagel Stanislao Giuseppe Fabbrino -. Abbiamo registrato alcune piccole variazioni all’interno dei diversi comparti dell’azienda – succhi e bevande, surgelati, pomodoro -, ma i risultati ottenuti testimoniano come la qualità dei nostri prodotti sia sempre più riconosciuta e apprezzata in maniera trasversale da clienti e consumatori con i quali condividiamo il valore della nostra filiera nel segno del rispetto dell’ambiente e delle persone”.

Il Direttore operativo di Fruttagel Paolo Cristofori ha illustrato nel dettaglio l’andamento dei diversi comparti sottolineando la buona performance dei vegetali surgelati il cui fatturato 2019 ammonta a 63,1 milioni di euro, con un incremento del +1,8% sul 2018, e la lieve flessione del comparto bevande (nettari, succhi e bevande di frutta, bevande vegetali, tè) che registra 50 milioni di euro, in calo del -3,8% rispetto all’anno precedente. Stabili invece i derivati del pomodoro in sostanziale equilibrio sul 2018 con un valore di 17,7 milioni di euro.

Piano di investimenti ambizioso per l’azienda ravennate anche per il 2020: “Portiamo avanti con determinazione i progetti di crescita per Fruttagel – prosegue Fabbrino –. Gli investimenti per l’anno corrente raggiungono quasi i 9 milioni di euro, pianificati in ottica di efficientamento produttivo e di economia circolare. Il nuovo magazzino automatico surgelato, un nuovo impianto uht, nuove linee di confezionamento, macchinari, adeguamenti strutturali e tecnologici sono solo alcune delle aree di intervento. è indubbio che l’emergenza Covid-19 porterà con sé conseguenze importanti sul piano economico, ma questo momento deve essere anche un’opportunità per fare sistema e puntare a un modello di sviluppo davvero sostenibile”.

Durante la presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2019 è stato comunicato il completamento della revisione del Codice etico Fruttagel e aggiornato il piano delle azioni su welfare, sostenibilità, biologico, sviluppo estero, formazione e innovazione, correlate al raggiungimento di numerosi SDGs, gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite al 2030.