Gabriele Melone, giovane talento molisano della musica classica

89

ISERNIA – Gabriele Melone è senza dubbio un giovane talento per quanto riguarda la musica classica. Nato a Isernia nel 2003, ha iniziato a studiare Violoncello all’età di 6 anni con il M° Remo Ianniruberto e ha proseguito poi gli studi con il M° Ilie Ionescu. All’età di 13 anni è stato ammesso, per particolari meriti, al Triennio di Violoncello presso il Conservatorio di Avellino dove ha conseguito, a luglio 2021, il Diploma Accademico di I Livello con la votazione di 110 con lode. A luglio 2022 ha conseguito il diploma di Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Ha studiato con il M° Rocco Filippini e ha partecipato, come allievo effettivo, a masterclass con musicisti del calibro di Ionescu, Dindo, Pernoo e Cicchese.

Attualmente frequenta il terzo anno del corso di alto perfezionamento in Violoncello con il M° Giovanni Sollima presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e il secondo anno del corso di Laurea Magistrale presso l’Accademia di Imola con il M° Enrico Bronzi.

È risultato vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali tra cui: “Janigro Junior”, “Clara Schumann”, “Premio Crescendo 2020” di Firenze, “Cello World E-Competition Napolinova” di Napoli, “Città di Barletta”, “Premio Clivis” di Roma, “Città di Sarzana”, “Giovani Musicisti” di Treviso. Nel 2019 è risultato vincitore del premio “Giovane Talento”, sezione archi, nell’ambito della rassegna “La meglio gioventù” di Ravello esibendosi come solista con l’orchestra con le “Variazioni su un tema Rococò” di P. Tchaikovsky. Nel 2022 è stato selezionato ed ha vinto la Borsa di Studio messa in palio dal Festival “Settimane Musicali al Teatro Olimpico” di Vicenza.

Si è esibito in duo con il pianoforte, in formazioni da camera e in recital solistici in luoghi prestigiosi tra i quali: Teatro S. Carlo di Napoli (Concerti in Terrazza), Chiostro San Francesco a Sorrento, Pontificia Università Antonianum di Roma, Palazzo Zevallos di Napoli, Circolo della Marina Militare di Napoli, Archivio di Stato e Duomo di Salerno, Auditorium Cerulli di Pescara, Palazzo Chiericati di Vicenza, Accademia di Spagna di Roma, Palazzo Tè – Sala dei Cavalli di Mantova, Museo Nazionale di Ravenna.