Gigafactory di batterie per le auto elettriche a Termoli, la nota di Capone

27

paolo caponeTERMOLI – “Il via libera alla realizzazione della Gigafactory di batterie per le auto elettriche a Termoli è un segnale importante per l’industria nazionale e per l’occupazione. Automotive Cells Company (Acc) ha annunciato l’accordo con Mercedes-Benz, nuovo azionista paritario con Stellantis e TotalEnergies/Saft per la progettazione di uno stabilimento di batterie nel nostro Paese. Il sito, in grado di produrre almeno 40 GWh all’anno, costituirà un polo tecnologico di eccellenza ed avrà un ruolo cruciale per il rilancio dell’intero comparto automotive. Come sindacato UGL, vigileremo affinchè la trasformazione dell’impianto di Termoli sia in linea con il piano strategico che vede il nostro Paese fra i protagonisti della nuova mobilità sostenibile. In questa prospettiva, è centrale la sinergia fra il Ministero dello Sviluppo Economico e le parti sociali nell’ottica di incentivare la creazione di quel know-how indispensabile per accompagnare gli attuali processi di transizione e riconversione produttiva. Tale accordo, dunque, rappresenta un’occasione preziosa per puntare sulla formazione dei lavoratori con il fine di generare ricadute economiche e occupazionali positive per lo sviluppo del Paese e, in particolare, del Mezzogiorno”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito al via libera alla realizzazione della Gigafactory di batterie per le auto elettriche a Termoli.