Giornata Mondiale Donazione del Sangue, l’appello di Cri Campobasso

35

donazione sangue cri campobassoCAMPOBASSO – “14 Giugno 2020, oltre a ricorrere la festività del Corpus Domini, ricorre anche la Giornata Mondiale della Donazione del Sangue. In un momento particolare, come questo, le trasfusioni di sangue sono indispensabili ma impossibili da fare se non c’è chi dona il proprio sangue: facendo questo gesto altruista, si possono salvare circa 630 mila vite l’anno e questo solo in Italia. Il sangue è una risorsa fondamentale e non esiste al momento un’alternativa che possa sostituirlo. Le sperimentazioni sul sangue sintetico, seppure promettenti, molto difficilmente potranno portare a cambiamenti su larga scala, se non in un futuro che è difficile immaginare prossimo.

Oltre al sangue, è possibile donare anche il plasma utilissimo per produrre medicinali salvavita, i cosiddetti plasma – derivati come l’albumina o le immunoglobuline. Questi sono utilizzati per diverse terapie, da quelle per le malattie del fegato fino ai trattamenti antitetano.

La donazione di plasma iperimmune è fondamentale anche nella lotta contro il sars-cov2, più comunemente noto come Covid – 19.

Donare il sangue non è solo un gesto per gli altri, ma lo è anche per noi stessi visto che è anche un modo per tenere sotto controllo la nostra salute: al momento della donazione il donatore viene sottoposto a un emocromo completo e al test per individuare HIV, epatite B e C e sifilide e ai donatori periodici vengono controllati regolarmente anche i livelli di colesterolo, trigliceridi, creatinina e ferritina.

Ognuno di noi dovrebbe comprendere l’importanza di donare il sangue, potrebbe salvare la vita a qualsiasi tipo di persona, un bambino affetto da una patologia, un ragazzo coinvolto in un incidente d’auto. Facciamo del nostro meglio, per gli altri e per noi!”. Lo riferisce in una nota la Croce Rossa Italiana Comitato di Campobasso.