“I Crociati ed i Trinitari”: ecco la linea di prodotti rosso – blu

prodotto crociati trinitariCAMPOBASSO – È stata presentata Mercoledì 20 Novembre presso il Circolo Sannitico di Campobasso, “I Crociati ed i Trinitari”, un’esclusiva linea di prodotti marchiata rosso – blu. Un progetto originale ed unico nel suo genere, che ha visto lunghi mesi di lavoro grazie ad un’intuizione del presidente del sodalizio campobassano, Giuseppe Santoro, da un’idea di un suo attivo dirigente associativo Giovanni Di Tota, e la collaborazione con due importanti realtà aziendali locali quale la Centro Tartufi Molise e l’azienda vinicola Colle Sereno.

Un packaging nero semplice e minimale ma nello stesso tempo elegante grazie ad un marchio bianco posto sul dorso principale della confezione, racchiude secoli di una storia d’amore che non ha mai visto la luce: Fonzo e Delicata. Lui un corposo vino rosso ottenuto con le migliori uve del territorio, lei una nobilissima Falanghina. Ad accompagnarli ci sono due vasetti di tartufo, nero e bianco, con gli stessi nomi dei due amanti campobassani.

All’incontro, che ha visto una massiccia presenza di pubblico tale da riempire la sala del Circolo Sannitico lasciando anche delle persone in piedi, hanno partecipato il presidente dell’Associazione pro Crociati e Trinitari e le titolari delle due aziende partner del progetto ovvero Anna Mogavero di Colle Sereno e Sandra Palombo di CTM che hanno mostrato non solo entusiasmo per questo nuovo capitolo che si apre per entrambe le aziende, ma anche una grande emozione nel collaborare con una delle Associazioni principali della Città di Campobasso. Entrambe le imprenditrici hanno spiegato le motivazioni che hanno permesso loro di abbinare, ai personaggi della storia di Campobasso, determinati sapori: in particolar modo Sandra Palombo ha accostato il un macinato di tartufo nero a Fonzo poiché, oltre che rappresentare la nostra regione, fa pensare ad un cavaliere forte e vigoroso, mentre la tartufata di tartufo bianco si accosta alla figura della dama crociata grazie al suo sapore delicato. Un discorso molto analogo vale per Anna Mogavero che ha accostato un blend rosso (aglianico, tintilia e montepulciano) al guerriero ed una falanghina dorata e con riflessi violacei a Delicata, gusto nobile e dolce. Ad allietare la serata c’è stato un elegante intermezzo di chitarra, curato da Giulio Tavaniello.

Grande contentezza e commozione anche per il presidente dell’Associazione pro Crociati e Trinitari per le Rievocazioni Storiche Molisane, Giuseppe Santoro, che ha mostrato la sua soddisfazione non solo per la riuscita dell’evento ma anche per tutto il lavoro che ha riguardato l’ideazione e la realizzazione del progetto. Tra le autorità presenti all’incontro sono intervenuti il Vicesindaco nonché Assessore comunale alla Cultura ed attività produttive Paola Felice che si è congratulata con l’Associazione per la brillante idea e l’importanza che potrà avere per la Città di Campobasso e Paolo Spina, Presidente della Camera di Commercio del Molise, che ha espresso la sua soddisfazione per il progetto che costituirà sicuramente un’occasione, per la Regione Molise, di farsi conoscere anche al di fuori dei suoi confini.

In sede dell’evento, è stato organizzato anche un rinfresco che ha dato l’occasione, a tutti gli intervenuti, di gustare al meglio il progetto e ad avere l’opportunità di acquistare anche i prodotti. Sulle confezioni dei prodotti, è stato inserito un QR Code che permetterà a tutti gli acquirenti di entrare in un’esclusiva sezione del sito web dell’Associazione (attualmente in fase finale di elaborazione) che permetterà loro di acquistare i prodotti anche online. Tutte le informazioni in merito, si potranno trovare sul profilo social dell’Associazione: https://www.facebook.com/crociatietrinitari .

Questo nuovo entusiasmante progetto culturale che parla di storia e d’amore, mette in risalto l’innovazione e l’originalità che caratterizza non solo l’Associazione ma anche le persone che vi sono a capo che, con caparbietà e costanza, arrivano in fondo ai propri obiettivi. Oltre ad essere fonte di finanziamento per l’Associazione, mira ad ampliarsi sempre più puntando alla collaborazione con altre aziende locali per creare un’ampia gamma di prodotti che dia l’occasione di far parlare di Campobasso e della sua storia, oltre i confini regionali… e nazionali.