Il Cuore del quartiere, screening gratuiti a Campobasso: ecco quando

28

Venerdì 19 e sabato 20 novembre al Gemelli Molise il primo appuntamento di screening gratuiti per Donne residenti nel centro storico di Campobasso.

locandina cuore delle donne 19-20 novembre 2021CAMPOBASSO – L’ Associazione “Il Cuore delle donne”, che vede Presidente Onorario il Segretario di Stato Vaticano Sua Eminenza il Cardinale Pietro Parolin, in linea con la “mission” di assistenza sociale e sanitaria nel campo della Cardiologia e della Cardiochirurgia con particolare riguardo alle donne, è da anni impegnata, attraverso vari progetti, nella prevenzione.

Numerosi studi affermano che ogni dieci minuti una donna muore per malattie cardiovascolari e infarto, circa l’80% di queste patologie si potrebbero facilmente prevenire, se ci fosse da parte del genere femminile una maggiore consapevolezza dei fattori di rischio.

Il progetto “Il Cuore del quartiere”, promosso dall’Associazione in collaborazione con il Gemelli Molise, ha proprio l’obiettivo di favorire la prevenzione delle patologie cardiache. Il 19 e 20 novembre presso gli ambulatori di cardiologia del Gemelli Molise (primo piano) donne dai 45 a 60 anni, l’età maggiormente a rischio, che hanno già effettuato la prenotazione, potranno sottoporsi ad uno screening gratuito. Il primo quartiere interessato dall’iniziativa è stato il Centro storico di Campobasso, ma il progetto si estenderà presto a tutta la città. L’iniziativa è stata accolta molto positivamente dalla popolazione del capoluogo con tantissime richieste di prenotazione.

“Questa importante attività di prevenzione” afferma la Presidente Giuditta Lembo “risulta essere d’aiuto a tante donne che si vedono costrette, loro malgrado, a rinunciare alle visite mediche per diversi motivi. L’Associazione “Il Cuore delle donne” da tempo promuove tali iniziative con spirito di solidarietà e nella convinzione che in questo momento più che mai sia necessario individuare percorsi di prevenzione gratuita, con le quali agire sinergicamente nella direzione di salvaguardare la salute delle persone” conclude la Presidente.