Incontro tra i partner del progetto Interreg Crisis a Termoli

35

locandina crisis 24-25 gennaio 2022TERMOLI – Costituire una rete di porti tra Italia, Albania e Montenegro, favorendo gli scambi e la sicurezza degli scali tramite una piattaforma digitale. Questo l’obiettivo del programma Interrreg Crisis, che vede il FLAG Molise Costiero tra i quattro partner dell’iniziativa finanziata dalla Commissione europea. Il progetto sarà presentato alla stampa martedì 25 gennaio h. 09.30 a Termoli presso La Vida, Via dei Palissandri, 8. Saranno presenti le delegazioni del FLAG Molise Costiero, del Comune di Molfetta, della Regione Puglia e della Municipalità di Ulcinj (Montenegro), oltre ai vertici istituzionali regionali.

Le delegazioni saranno ospitate a Termoli nelle giornate del 24 e del 25 gennaio in occasione di un tavolo congiunto che avrà come obiettivo studiare l’avanzamento dei lavori e implementare la collaborazione tra i partner. Il trasporto marittimo tra Italia, Albania e Montenegro è in costante aumento. Un’occasione importante dal punto di vista economico che rende l’Adriatico un corridoio strategico all’interno del quale le Regioni e i Paesi interessati giocano un ruolo sempre più determinante.

Tuttavia, l’aumento del traffico marittimo accresce anche la possibilità di incidenti e disastri legati al trasporto di materiali pericolosi, tra cui sostanze chimiche come vernici, detergenti ecc. Emerge quindi la necessità di un’attenta prevenzione dei rischi e di una costante cooperazione volta alla prevenzione e alla gestione di eventuali calamità.

Il progetto CRISIS nasce con l’obiettivo di aumentare l’accessibilità incrociata, promuovendo un servizio di trasporto sostenibile attraverso l’analisi di dati e testimonianze inerenti al trasporto marittimo tra Italia, Albania e Montenegro. Si tratta di un progetto di “Gestione del rischio transfrontaliero del trasporto dei materiali pericolosi”, che vede la partecipazione come partner di quattro porti dell’Adriatico: il Comune di Molfetta, il Flag Molise Costiero, la Municipalità di Ulcinj (Montenegro) l’Agenzia Kombetare e Mjedisit (Albania).

Gli scopi principali a cui ambisce il progetto sono tre:

  1. Raccogliere e analizzare i dati sul trasporto dei materiali pericolosi nell’area del programma, per definire una serie di misure preventive volte ad arginare il rischio;
  2. Sviluppare modelli ed algoritmi per il problema del trasporto multimodale (marittimo, stradale, ferroviario) sicuro e per l’assegnazione dell’ormeggio;
  3. Condurre un’azione pilota per testare i nuovi servizi sviluppati e valutare la recezione delle parti interessate.

Il risultato atteso è il rilascio di una piattaforma ICT in grado di gestire eventuali problematiche legate ai disastri, di monitorare le navi in rotta da e verso i porti coinvolti, oltre che analizzare e controllare tutti gli stazionamenti ed i flussi legati al trasporto marittimo nell’area dei porti attraverso algoritmi studiati e realizzati per queste necessità.

Il Flag Molise Costiero, unico partner molisano del progetto, ha il compito di implementare la piattaforma ICT per la gestione delle attività.