Isernia, arresti domiciliari ad un 35enne per spaccio e furto

116

CarabinieriProsegue l’impegno dei Carabinieri contro ogni forma di criminalità e di illegalità

ISERNIA – Continua senza sosta l’attività dei Carabinieri finalizzata a contrastare ogni forma di criminalità e di illegalità in tutto il territorio della provincia di Isernia. Nel giro di pochi giorni, sono stati assestati duri colpi contro reati odiosi e di particolare allarme sociale come l’usura, i furti in abitazione e lo spaccio di stupefacenti.

L’arresto da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Isernia di un pregiudicato responsabile di “strozzinaggio” ai danni di famiglie disperate, quello di altri cinque per furto aggravato in abitazione da parte del Nucleo Operativo e Radiomobile di Venafro, quello di uno spacciatore che riforniva di stupefacenti giovanissimi acquirenti, da parte dei militari del Nucleo Investigativo, danno la dimensione dell’impegno straordinario messo in campo dall’Arma dei Carabinieri che deve infondere la sicurezza nelle vittime di tali fenomeni, uno fra tutti proprio quello dell’usura, che denunciando tali reati non saranno lasciate sole e potranno contare, come in questi ultimissimi casi, sull’intervento pronto e deciso da parte della “Benemerita”.

Questa mattina l’ennesima operazione che ha portato all’esecuzione di una ordinanza agli arresti domiciliari nei confronti di un 35enne di Castelpetroso, da parte dei Carabinieri della Stazione di Cantalupo nel Sannio, poiché resosi responsabile nel recente passato di spaccio di stupefacenti e di furti commessi tra la provincia di Isernia e territori delle Regioni limitrofe.