Isernia, il bilancio dei risultati nell’anno 2021 e gli auguri

9

sindaco piero castataroISERNIA – “Il 2021 sta per chiudersi, e allora traccio un piccolo bilancio dei risultati conseguiti, in poco più di due mesi, dall’Amministrazione comunale che ho l’onore di guidare” lo riferisce il sindaco di Isernia, Piero Castrataro che fa il bilancio dell’anno 2021.

BANDO PERIFERIE: siamo riusciti a recuperare circa 11 milioni di euro che il Comune di Isernia, dopo essersi candidato nel 2016, rischiava di perdere. Un risultato importante, che ci consentirà di mettere in campo ben 18 progetti sull’intero territorio comunale.

EMERGENZA COVID: con una somma di circa 14 mila euro, abbiamo previsto un duplice intervento. Da un lato screening gratuiti per l’intera popolazione scolastica, dunque per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, prima del ritorno in classe; dall’altra un’azione di supporto ai cittadini che si trovano in isolamento a causa del virus, mediante uno specifico servizio della Protezione Civile e delle Associazioni di volontariato.

SCUOLE e COVID: nei plessi scolastici di competenza comunale, saranno a breve installati specifici dispositivi per la sanificazione dell’aria e delle superfici. Intervento reso possibile grazie ad un avanzo di oltre 275 mila euro del “Fondone Covid” individuato nel bilancio finanziario 2021.

SOCIALE: sono stati stanziati circa 150 mila euro per misure solidali. La metà è destinata all’erogazione di buoni spesa, l’altra metà servirà a dare sostegno alle famiglie per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche.

EDILIZIA RESIDENZIALE: è stato avviato l’iter per la ristrutturazione di 7 alloggi popolari nel centro storico grazie ad un finanziamento complessivo di 500 mila euro, 100 mila dei quali sono stati recuperati dall’attuale amministrazione comunale in sede di assestamento di bilancio.

INFRASTRUTTURE: siamo riusciti a recuperare i fondi regionali necessari alla realizzazione della strada di collegamento tra il terminal degli autobus e lo stadio “Mario Lancellotta”.

Si tratta di interventi significativi, realizzati anche grazie al prezioso contributo dei dipendenti comunali. Sono solo l’inizio di quello che, sono certo, sarà un percorso di rinascita per Isernia. Colgo l’occasione per augurare a tutte le Isernine e a tutti gli Isernini un buon 2022, un nuovo anno da vivere insieme come comunità solidale.