Isernia, chiusura scuole fino al 14 marzo e altre disposizioni

31

coronavirus

ISERNIA – Con ordinanza n. 40/2021, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha disposto quanto segue:

  • di sospendere le attività didattiche in presenza degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, nonché del Centro Provinciale Istruzione Adulti (CPIA Isernia), delle ludoteche e degli asili nido, pubblici, parificati e paritari;
  • di consentire in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità e le attività di laboratorio agli alunni, previa valutazione, da parte dell’Istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso, garantendo il collegamento online con tutti gli alunni della classe che fruiscano della didattica a distanza;
  • di chiudere la Villa comunale, il Parco della rimembranza, la Piazzetta dei giovani ricercatori e tutte le aree gioco, compresi i campetti e i campi da calcetto, basket e similari, presenti sull’intero territorio comunale.

Tali disposizioni varranno dal 1° marzo al 14 marzo. Nella medesima ordinanza, il Sindaco richiama l’art. 3 del Dpcm 14 gennaio 2021, relativo alle misure restrittive applicate nella “Zona Rossa”.

Inoltre, D’Apollonio rivolge un forte appello ai cittadini affinché rispettino, con grande senso di responsabilità, tutte le disposizioni vigenti per la prevenzione del contagio da Covid-19; in particolare l’utilizzo dei dispositivi di protezione personale (mascherine), il frequente lavaggio delle mani, il distanziamento sociale, nonché ogni altra indicazione finalizzata alla prevenzione e al contenimento del contagio.

LEGGI ANCHE: