Isernia, controlli nel territorio: arrestato un pregiudicato

foto carabinieri in azioneISERNIA – Continuano senza sosta le attività dei Carabinieri per contrastare i reati predatori quali furti in abitazione e attività commerciali in tutto il territorio della provincia di Isernia. Negli ultimi giorni il Comando Provinciale ha messo a punto un piano di controllo straordinario che prevede l’ulteriore intensificazione del dispiegamento dei servizi di prevenzione, con lo schieramento di personale in borghese con “auto civetta”, del Nucleo Investigativo e delle Aliquote Operative che affiancheranno le pattuglie delle Aliquote Radiomobile e delle Stazioni, i quali effettueranno controlli mirati nelle zone e negli orari ritenuti più sensibili.

Il piano, in pochi giorni ha già portato a risultati di assoluto rilievo, con una banda di tre persone, di cui due pregiudicati, specializzata in furti ai danni di sale giochi, sgominata dai militari del Nucleo Investigativo, mentre le attività delle Compagnie di Isernia, Agnone e Venafro, hanno consentito ad Isernia di trarre in arresto due pregiudicati anche per reati in materia di furti in abitazione e attività commerciali e di denunciare una coppia di giovani dedita ai furti ai danni di negozi di abbigliamento con il recupero della refurtiva; ed ancora la denuncia di due pregiudicati di origine campana, con precedenti per furto e ricettazione, beccati nel cuore della notte armati di arnesi atti allo scasso e altro materiale utilizzabile per aprire o forzare serrature di porte e saracinesche, che venivano sottoposti a sequestro.

Ad Agnone invece una pregiudicata, 40enne teramana, è stata denunciata per furto perpetrato all’interno di un’abitazione di un’anziana donna, mentre a San Pietro Avellana, è stato sventato un furto in piena notte, con il recupero di un’auto rubata e il sequestro di vari arnesi utili per forzare serrature. Un’altra auto, rubata in provincia dell’Aquila, è stata invece recuperata a Colli al Volturno e restituita al legittimo proprietario, dai militari prontamente intervenuti. Questa mattina all’alba l’ultima operazione in ordine di tempo, ha consentito i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia di rintracciare ed arrestare un 30enne di origine rumena, su cui pendeva un mandato di cattura per furti e rapine commessi nel nord Italia. I Carabinieri hanno scoperto che il pregiudicato si era trasferito ad Isernia, e lo hanno bloccato nei pressi del suo domicilio in prossimità del centro storico del capoluogo “pentro”. Il 30enne dopo le formalità di rito è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Ponte San Leonardo, mentre sul suo conto continuano le indagini dei militari, che non escludono un suo coinvolgimento in furti in abitazione commessi di recente nel territorio della provincia di Isernia e in quelli dei limitrofi comuni dell’alto casertano.