Isernia, controllo nella “piazze di spaccio” con unità cinofila antidroga

controlli notturni Carabinieri

ISERNIA – Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Isernia con l’ausilio dell’unità cinofila dell’Arma hanno eseguito una mirata attività di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, in riferimento alle note “piazze di spaccio”.

Nel mirino dei Carabinieri i luoghi ritenuti più a rischio a tale fenomeno da episodi di illegalità: la villa comunale, stazione ferroviaria, terminal bus, centri commerciali e quartieri residenziali. Nel corso delle operazioni sono stati esaminati quarantacinque veicoli, identificate altrettante persone e eseguite, nei casi sospetti, perquisizioni per la ricerca di armi, droga e refurtiva. Ispezionati anche locali pubblici.

Durante il controllo i militari del Nucleo Operativo e Radimobile si imbattevano in un giovane automobilista apparso subito in condizioni psicofisiche non ottimali, palesando un aspetto verosimilmente riconducibile all’assunzione di sostanze stupefacenti. A richiesta dei Carabinieri si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento medico.

Nei confronti dell’automobilista è scattata così una denuncia alla Procura della Repubblica di Isernia per rifiuto di sottoporsi ad accertamenti per rilevare lo stato di alterazione psicofisica e il conseguente ritiro della patente di guida, mentre il veicolo veniva affidato al proprietario.