Isernia, furto e spaccio di droga: arrestato un 36enne

70

foto stupefacenteISERNIA – É di un arresto, quattro persone denunciate all’Autorità Giudiziaria ed il sequestro di sostanze stupefacenti, il bilancio di alcune operazioni eseguite dai Carabinieri nelle ultime ore, in varie zone della provincia di Isernia.

A Monteroduni, i militari della locale Stazione, hanno arrestato un 36enne di Sant’Agapito, che nel recente passato si era reso protagonista di una serie di reati che vanno dal furto aggravato al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo eroina, cocaina ed hashish, ed inoltre, aveva causato un incidente stradale con feriti, dopo essersi messo alla guida della propria auto in stato di ebbrezza alcolica. Per tali motivi, da circa una settimana i Carabinieri lo cercavano in quanto pendeva sul suo conto un ordine di carcerazione emesso dalla competente Autorità Giudiziaria. Dopo averlo rintracciato, i militari lo hanno accompagnato in caserma per espletare le formalità di rito e successivamente trasferito presso la casa circondariale di Isernia

foto furto portafoglioA Venafro, i militari della locale Stazione, hanno denunciato una infermiera, 45enne del luogo, in quanto resasi responsabile del furto di un portafogli avvenuto all’interno di un centro commerciale. La donna, approfittando del momento di distrazione di un’altra cliente, ha sottratto il portafoglio custodito nella borsa della vittima, contenente circa trecento euro in contanti.

I Carabinieri sono arrivati alla sua identificazione, grazie ad alcune testimonianze raccolte sul luogo e alla prova schiacciante del sistema di videosorveglianza interno che ha ripreso le fasi del furto. Ancora a Venafro, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno fermato una 40enne della provincia di Campobasso, in quanto rinvenivano nell’auto sulla quale era alla guida, alcuni involucri contenenti sostanze stupefacenti del tipo “cobret”. La donna è stata accompagnata in caserma dove nei suoi confronti è scattata una denuncia per detenzione illegale di stupefacenti ed il sequestro delle dosi rinvenute. Sono in corso ulteriori indagini per accertare se lo stupefacente era per uso personale o se destinato all’attività di spaccio nel territorio isernino.

foto arrestoSempre a Venafro, i militari della locale Stazione, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Isernia, un pensionato, 60enne di Colli al Volturno, per atti osceni in luogo pubblico. L’uomo recatosi presso una piscina aperta al pubblico, si denudava mostrando le proprie parti intime alle persone presenti, tra le quali anche ragazze minorenni, dandosi successivamente alla fuga.

Essendo lo stesso già recidivo, è stato in poco tempo raggiunto dai Carabinieri che lo hanno identificato. Infine, gli stessi militari, hanno denunciato un 43enne di Venafro, per violazione degli obblighi inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro. I militari venafrani, accertavano che nonostante gli fosse stata affidata in custodia giudiziaria la propria autovettura, sottoposta a sequestro alcuni giorni orsono dai militari della Stazione di Mignano Montelungo, in provincia di Caserta, poiché priva di copertura assicurativa, l’uomo faceva sparire il veicolo senza comunicarne la destinazione.