Isernia, M5S contrario all’ampliamento di Tufo Colonoco

87

Presentata una interrogazione al Sindaco D’Apollonio per avviare un tavolo di confronto con la Prefettura di Isernia

M5S logoISERNIA – “Solo da poche settimane, si è venuti a conoscenza che la Regione Molise ha approvato il progetto di ampliamento della discarica di Tufo Colonoco, ricadente interamente sul territorio del Comune di Isernia: un progetto di enorme impatto ambientale che non è mai stato sottoposto all’attenzione del Consiglio Comunale e tantomeno illustrato ai Cittadini”.

Lo riferisce il Movimento Cinque Stelle di Isernia che nella nota sottolinea quanto segue:

“Si tratta di una nuova superficie da adibire a discarica delle dimensioni di circa 28.000 metri quadrati (pari a quattro campi di calcio) e che avrà la capacità di accogliere oltre 560.000 metri cubi di rifiuti. Nei giorni scorsi, il Comune di Forlì del Sannio ha preso una netta posizione rispetto a tale ampliamento, deliberando la propria contrarietà con voto unanime del Consiglio Comunale: ciò perché ormai da mesi, la comunità di quel paese è costretta a subire nauseabonde esalazioni (certificate da A.R.P.A. Molise) che si sprigionano dall’attuale discarica e si diffondono su un’area che comprende anche il Comune di Roccasicura.

Nella citata delibera, altresì, si chiede al Prefetto di Isernia la costituzione di un tavolo di confronto al quale dovranno essere invitati gli Enti ed i soggetti maggiormente interessati al progetto di ampliamento della discarica e alla conseguente problematica ambientale: fra tali Enti risulta essere ricompreso anche il Comune di Isernia, sul cui territorio ricade interamente Tufo Colonoco. Per questo motivo, il MoVimento 5 Stelle Isernia ha inteso interrogare il Sindaco D’Apollonio chiedendo quali siano le sue intenzioni sia riguardo all’avvio di un dibattito pubblico sulla questione e, soprattutto, se intende partecipare, promuovendolo egli stesso, al tavolo di confronto presso la Prefettura di Isernia.

Nell’attesa della risposta del Sindaco di Isernia, che auspichiamo positiva, sarà necessario avviare una campagna di informazione rivolta in particolar modo ai Cittadini di Isernia i quali, vivendo lontano dal sito in questione, non hanno la benché minima idea dell’argomento e di quali problematici sviluppi potranno seguire a causa di tale ampliamento, oltre alla considerazione che al momento sono immuni dall’inquinamento sprigionato dall’attuale discarica che invece interessa le comunità immediatamente prospicienti il sito di Tufo Colonoco e sulle quali gravano i maggiori disagi causati dalla violenza di un impatto ambientale che sarà acuito in maniera esponenziale dal progetto di ampliamento”.