Isernia, operazione antidroga: fermato 19enne per spaccio

58

posto di blocco CarabinieriSequestrate varie dosi di hashish

ISERNIA – Continuano le attività antidroga predisposte dai Carabinieri tra Isernia e i comuni limitrofi. A quarantottore di distanza dall’ultimo arresto, quello di uno spacciatore che riforniva i giovani del capoluogo e di altri paesi della provincia, di sostanze stupefacenti di varia tipologia, quali eroina, cocaina, hashish, marijuana e cobret, eseguito dai militari del Nucleo Investigativo, nella tarda serata di ieri, un altro “pusher” è finito nella rete dei Carabinieri.

Un 19enne, studente di Isernia, è stato infatti sorpreso nei pressi dell’Auditorium cittadino, dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, in possesso di sette involucri contenenti sostanze stupefacenti del tipo hashish. Il giovane, alla vista dei militari, ha mostrato chiari segni di nervosismo, pertanto si è deciso di procedere ad una perquisizione personale nei suoi confronti e, nelle tasche del giubbotto, sono state rinvenute occultate le dosi già pronte per lo spaccio.

Lo studente è stato fermato ed accompagnato in caserma, dove è scattata una denuncia alla Procura della Repubblica di Isernia, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, mentre la droga rinvenuta, per un peso complessivo di circa undici grammi, è stata sottoposta a sequestro. Ulteriori indagini sono tuttora in corso al fine di accertare il canale di rifornimento e a chi erano destinate le dosi di hashish. L’obiettivo principale dei Carabinieri, con questa ennesima operazione, è quello di stroncare il grave fenomeno dell’uso di stupefacenti da parte dei più giovani e di stringere la morsa intorno agli spacciatori, trafficanti di morte.