Isernia, progetto di vita indipendente: come aderire all’avviso

44

di pernaISERNIA – Sul sito web del Comune di Isernia (http://comuneisernia.asitechspa.it) e su quello dell’Ambito Territoriale Sociale (http://www.atsisernia.com) è stato pubblicato, in data 2 marzo 2021, l’Avviso avente ad oggetto la «Sperimentazione di progettualità in materia di vita indipendente e inclusione delle persone con disabilità», di cui alla legge regionale n. 18/2010.

«L’Avviso – ha dichiarato il sindaco Giacomo d’Apollonio – intende offrire la possibilità alle persone adulte con disabilità di autodeterminarsi e di poter prendere decisioni e fare scelte riguardanti la propria vita, alla pari delle persone non disabili, attraverso interventi personalizzati e finalizzati alle necessità individuali».

«Tali interventi – ha aggiunto l’assessore comunale al welfare, Pietro Paolo Di Perna – si configurano come prestazioni indispensabili a condurre una vita autonoma, attraverso misure di sostegno al reddito che permettano di scegliere tra i servizi necessari a completare o favorire la propria autonomia, di assumere autonomamente l’assistente personale e altri operatori sociali in base al proprio percorso di vita, garantire il trasporto sociale, favorire le attività di inclusione sociale e relazionale del disabile e favorire un percorso di housing».

Il concetto di “vita indipendente” richiama l’art. 19 della Convenzione dell’Onu che riconosce il diritto di tutte le persone con disabilità a vivere nella società, con la stessa libertà di scelta delle altre persone, grazie a misure efficaci ed adeguate, al fine di facilitare il pieno godimento da parte delle persone con disabilità di tale diritto e la loro piena integrazione e partecipazione nella società.

Ogni utente interessato può redigere autonomamente il proprio “Progetto di Vita Indipendente”, secondo il format appositamente predisposto dall’ATS di Isernia. Tali progetti saranno valutati dall’Unità Valutativa Multidisciplinare (UVM), in una prima fase, che determinerà il punteggio e il grado di disabilità e successivamente una Commissione, appositamente costituita dall’ATS di Isernia, approverà la graduatoria di merito ammettendo i progetti finanziabili.

La persona con disabilità beneficiaria sceglierà e, quindi, assumerà direttamente o in forma consociata, con regolari contratti di lavoro, il o i propri assistenti, concordando direttamente con essi le mansioni, gli orari e la retribuzione e giustificando a norma di legge la spesa che deve essere finalizzata esclusivamente a questo titolo.

L’istanza di ammissione deve essere redatta utilizzando esclusivamente gli appositi modelli allegati all’Avviso pubblico, di cui si consiglia l’attenta e completa lettura. Tali modelli possono essere scaricati dal sito istituzionale del Comune capofila dell’ATS (www.comune.isernia.it) e da quello dell’Ambito (www.atsisernia.com).

La domanda dovrà essere inviata all’Ambito Territoriale Sociale di Isernia, esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo comuneisernia@pec.it (indicando nell’oggetto della pec la dicitura “Progetto di Vita Indipendente”) entro e non oltre 30 giorni dalla pubblicazione del presente Avviso.