Isernia, prosegue l’attività didattica in presenza nelle scuole primarie

36

coronavirusISERNIA – Il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, con ordinanza n. 235/2020, ha deciso di derogare all’ordinanza n. 51/2020 del Presidente della Giunta regionale e di consentire il proseguimento dell’attività di didattica in presenza negli Istituti delle scuole primarie ubicate nel territorio comunale.

Con il medesimo atto, il sindaco ha disposto, altresì, che i dirigenti scolastici interessati applichino scrupolosamente le linee guida dettate per la riapertura delle attività, utilizzando la didattica a distanza ove necessario.

D’Apollonio si è riservata la possibilità di assumere ogni ulteriore e diversa decisione, nel caso l’evolversi della situazione epidemiologica lo rendesse necessario e ha invitato i dirigenti scolastici, il personale docente e Ata, gli alunni e i genitori o altri familiari e accompagnatori degli studenti al massimo rispetto, in prossimità e all’interno degli edifici scolastici, delle vigenti disposizioni di contenimento del rischio di contagio (utilizzo di mascherine, distanziamento interpersonale, igiene personale e divieto di assembramenti).

L’ordinanza del sindaco è stata emessa giacché la situazione generale nelle predette scuole ha consentito la ripresa della didattica in presenza già a far data dal 30 novembre scorso, anche a seguito di approfondito esame congiunto con l’Asrem (Ufficio di Igiene Pubblica) e con i dirigenti scolastici.

Inoltre, si è considerato che i report giornalieri forniti dall’Asrem, relativamente ai contagi, non evidenziano nuovi cluster riconducibili all’ambiente scolastico, e anche le modalità di organizzazione del servizio del trasporto scolastico nel territorio comunale sono adeguate all’emergenza sanitaria in atto.