Isernia, sicurezza sui luoghi di lavoro: denunciati tre imprenditori

69

auto CarabinieriI titolari di tre attività commerciali dovranno rispondere della commercializzazione di “shoppers” in violazione alla normativa vigente

ISERNIA – Continuano senza sosta le attività dei Carabinieri a tutela dei lavoratori e per contrastare fenomeni di inquinamento ambientale. Nell’ambito di un’operazione condotta dai militari in provincia di Isernia proprio in questi due delicati settori, lavoro e ambiente, ritenuti particolarmente sensibili, e sui quali è sempre altissima l’attenzione da parte dell’opinione pubblica, sono state eseguite varie denunce e sequestri.

Ad agire sul territorio una task-force composta dai Carabinieri dei reparti territoriali del Comando Provinciale di Isernia, da quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Gruppo Carabinieri Forestale.

Tra Isernia, Frosolone e Scapoli, tre titolari di attività imprenditoriali nei settori edile, agricolo e commerciale, sono stati denunciati per violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e per sfruttamento di lavoratori a nero, mentre i titolari di tre attività commerciali dovranno rispondere della commercializzazione di “shoppers” in violazione alla normativa vigente in quanto non biodegradabili. Sotto sequestro oltre venti chilogrammi del prodotto ritenuto altamente nocivo una volta disperso nell’ambiente.