Isernia, stalking ed estorsione: due arresti

Carabinieri notteISERNIA – Ennesima operazione anticrimine portata a segno dai Carabinieri in provincia di Isernia. Questa volta a finire in manette due persone, la prima responsabile di “stalking” e l’altra di concorso in “estorsione”.

UN CASO DI “STALKING”

Ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un 35enne del posto che aveva attuato una vera e propria forma di persecuzione nei confronti di una giovane donna, anch’essa del luogo. Atti persecutori condotti attraverso una serie innumerevoli di molestie e gravi minacce, mediante l’invio di sms, telefonate e a mezzo utilizzo social network twetter a tutte le ore del giorno e della notte, contenenti frasi oscene ed offensive, che avevano cagionato nella vittima un perdurante e grave stato di ansia e di paura, ingenerando nella stessa un fondato timore per la propria incolumità, infatti la giovane donna aveva finito per maturare la convinzione di non poter uscire da sola da casa, in quanto il 35enne attuava anche degli appostamenti sotto la casa della vittima, aspettandola all’uscita ed al rientro. I Carabinieri hanno messo la parola fine alla vicenda eseguendo l’ordine di arresto emesso dalla competente Autorità Giudiziaria.

CERRO VOLTURNO

A Cerro al Volturno invece i Carabinieri della Stazione di Castel San Vincenzo hanno arrestato su mandato dell’Autorità Giudiziaria una donna, 49enne originaria del napoletano, che insieme al marito già arrestato lo scorso mese di luglio, è stata riconosciuta responsabile di concorso con il medesimo dei reati di usura ed estorsione commessi anni addietro in provincia di Isernia, ai danni di titolari di alcune attività commerciali. Entrambi gli arrestati, dopo le formalità di rito sono stati sottoposti alla detenzione domiciliare.