Isernia, tentato suicidio: il salvataggio dei Carabinieri sulla rivista “Il Carabiniere”

il carabiniereISERNIA – Il provvidenziale intervento di due Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Isernia, l’Appuntato Massimo Santantonio e il Carabiniere Scelto Andrea Sangiovanni, che la sera di San Valentino hanno sventato un tentativo di suicidio da parte di un 45enne, è stato trattato nell’ultimo numero della rivista mensile “Il Carabiniere”, balzando così agli onori della cronaca nazionale.

L’uomo, che attraversava una crisi depressiva verosimilmente legata a problemi sentimentali, nei pressi della Cattedrale di Isernia, dopo aver superato una balaustra era pronto a lanciarsi in un precipizio dall’altezza di oltre venti metri, quando i due militari, che guarda caso portano il cognome che si rifà a due dei Santi più popolari e venerati, allertati da alcune persone che stavano assistendo al tragico fatto, si lanciarono con coraggio e sangue freddo, scavalcando a loro volta la protezione per raggiungere l’aspirante suicida ed afferrarlo per le braccia proprio mentre era in procinto di lanciarsi nel vuoto.

L’evento che vide protagonista i due “Santi”, ebbe risalto sugli organi di stampa locale e fu catalogato dalla popolazione come un vero e proprio “miracolo”. L’aspirante suicida fu poi successivamente trasportato presso l’Ospedale civile di Isernia, dove fu ricoverato in stato confusionale. Per i due Carabinieri “eroi” il ringraziamento, o meglio un “ex voto” da parte dei familiari del 45enne e l’apprezzamento da parte dei superiori e dei colleghi. La rivista “Il Carabiniere” è un periodico mensile a diffusione nazionale, con circa 42.000 copie della versione cartacea, distribuite attraverso un servizio di abbonamento, è divenuta famosissima nel corso degli anni. La rivista nasce nel 1872, e nei primi decenni della sua vita subisce varie sospensioni di esercizio concomitanti con eventi bellici. Dal 1° gennaio 1948, tuttavia, è pubblicata ininterrottamente, con regolarità.

La pubblicazione da sempre vanta la collaborazione di personalità di spicco del giornalismo e della vita pubblica in genere. Fra gli altri, si ricordano: Indro Montanelli, Mario Cervi, Enzo Biagi, Giorgio Bocca, Arrigo Petacco, Sergio Zavoli, Luciano De Crescenzo, Giobbe Covatta, Piero Ostellino, Roberto Gervaso, Paolo Crepet ed altri ancora. Dal 2007 è indetto il concorso “Carabinieri in Giallo”, che premia racconti polizieschi ambientati nella “benemerita”. Ogni anno vengono assegnate borse di studio in favore dei più meritevoli tra i figli degli abbonati. La rivista, che si occupa con taglio divulgativo, di attualità, società, cultura e intrattenimento, può essere consultata anche attraverso il sito web: www.carabinieri.it/internet/editoria/carabiniere.