La Divina Commedia in 100 borghi, presentato il progetto a Macchiagodena

74

Il Recital Itinerante avrà partirà il 28 aprile fino al 5 agosto 2021. Soste e declamazioni a Macchiagodena previste per il 22 giugno

sala consiglio comunale macchiagodena

MACCHIAGODENA – Nella sala del Consiglio comunale del Comune di Macchiagodena, alla presenza del sindaco, Felice Ciccone, dell’assessora agli Eventi, Luciana Ruscitto, del presidente di Borghi della Lettura, Roberto Colella e dell’attore, poeta e professore, Matteo Fratarcangeli, ha avuto luogo la presentazione del progetto “La Divina Commedia in 100 borghi”; domande affidate al giornalista Giuseppe Rapuano. Il 25 marzo 2021, dalle ore 18, con un video realizzato dal regista Nicola Lanese, e diffuso attraverso Facebook ( https://www.facebook.com/108364291330723/videos/468425120945557), i protagonisti di questa interessante iniziativa culturale nazionale hanno fornito tutte le informazioni in merito al Recital Itinerante, che avrà come inizio la data del 28 aprile, fine il 5 agosto 2021. Soste e declamazioni a Macchiagodena previste per il 22 giugno. Insieme, in questa operazione, l’Amministrazione comunale di Macchiagodena e l’associazione “Il Tempo Nostro”, col sostegno delle Regioni Molise e Lazio.

«Per il Comune di Macchiagodena questa di Dante e per Dante è una sfida bella, affascinante e importante – ha esordito il primo cittadino, Ciccone -. Il progetto nasce dall’obiettivo, che noi abbiamo nel Dna, di fare cultura nei nostri piccoli borghi, di trasmettere sapere in altre realtà. La cultura, di solito, arriva nei piccoli paesi “mandata” dai centri, ma noi vogliamo invertire questa tendenza e fare sì che un piccolo borgo, nel nostro caso Macchiagodena, porti gli eventi culturali e la lettura anche in aree territoriali più importanti e più centrali. Ma con la mia Amministrazione abbiamo pensato anche a un progetto più ampio: vogliamo promuovere l’intero territorio molisano con il turismo fondato sulla cultura, in particolare di élite, che fa bene alle nostre aree. Il visitatore non deve essere quel semplice turista che arriva da noi solamente per qualche ora, ma deve venire a vivere qui per diversi giorni e beneficiare della vita quotidiana della nostra gente, condividendola pure, e del nostro patrimonio culturale. Il nostro Comune è motore anche di Genius Loci, programma teso alla promozione della cultura della scrittura e della lettura, che intende portare alla ribalta la bellezza del borgo e della regione Molise tutta. Il turista quando viene qui in vacanza deve portare con sé un libro, e questo testo deve essere riposto negli scaffali della Piazzetta della Lettura; il visitatore, a queste condizioni, ottiene il diritto alla permanenza gratuita sul territorio».

Il sindaco non ha mancato di ringraziare tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell’ambizioso progetto sulla Divina Commedia, in primis la Regione Molise, che ha concesso il patrocinio, ricevuto anche dal Consiglio regionale del Lazio. Riconoscimenti pubblici di Ciccone anche per Borghi della Lettura e Borghi Autentici, che seguono e sostengono sempre le iniziative culturali del Comune di Macchiagodena.

Il presidente di Borghi della Lettura, Colella: «Macchiagodena fa parte del circuito dei Borghi della Lettura, è uno dei 60 borghi di quattordici regioni italiane in cui siamo presenti. Il Comune, anche sede nazionale dei Borghi della Lettura, non poteva non essere sostenuto dal nostro Network. Dal 2015 siamo sempre andati avanti ricordando i grandi scrittori, dando la priorità alla valorizzazione di opere letterarie, soprattutto attraverso manifestazioni nei periodi estivi. Ma noi ci muoviamo tutto l’anno con numerosi eventi. L’idea della Piazzetta della Lettura e delle panchine Letterarie, qui a Macchiagodena, per me rappresenta un forte attrattore turistico, per quello che io sto definendo in ogni occasione come nuove architetture urbane».

Macchiagodena, Colle d’Anchise, Ururi, Montagano, Capracotta e Pizzone, per quanto riguarda il Molise, i comuni presso i quali si potrà incontrare il Dante-Fratarcangeli ed immergersi nelle Cantiche, tutte paradisiache.

«Il progetto “La Divina Commedia in 100 borghi” inizierà il 28 aprile e terminerà il 5 agosto 2021 – ha annunciato l’attore Fratarcangeli -. Attraverserò in cento giorni tutta la Penisola. La mia idea per celebrare il Sommo Poeta è nata circa cinque anni fa, quando ho girato il Paese in bicicletta offrendo agli italiani tutto il Paradiso di Dante. Considerata la grandezza del Recital Itinerante che sta per partire, ci ho messo un po’ di tempo per pensare e organizzare nel migliore dei modi possibili ogni cosa; lo scorso anno ho iniziato a porre le basi a questo mio evento nazionale. La prima difficoltà è stata quella di trovare i cento borghi, ma in questo lavoro ho avuto la fortuna di conoscere il sindaco Ciccone, che mi ha aiutato nella ricerca dei piccoli centri e mi ha fornito grande supporto nelle diverse fasi del progetto. Io, leggendo l’Opera di Dante Alighieri, visiterò tutte le regioni. L’idea principale è sì quella di fare vivere Dante nei magnifici piccoli centri d’Italia, ai nostri concittadini dei piccoli centri d’Italia, ma voglio ricordare anche che c’è l’adesione di territori pure più estesi. Partirò da Trevi (Frosinone, Lazio) il 28 aprile e concluderò a Ripi (Frosinone, Lazio) il 5 agosto 2021. Avrei dovuto iniziare il 25 marzo, ma per cause dovute alla pandemia da Covid-19 è slittata la partenza con l’Inferno, che ho spostato a dopo le date del Paradiso. La Divina Commedia insegna che ricordare Dante è viaggiare nella nostra cultura e nella nostra inimitabile lingua italiana. Il Dantedì non è un punto di arrivo ma un punto di partenza. Seguitemi in questa mia Opera dal 28 aprile!».

Gli aggiornamenti, le date e le mappe che riguardano il Recital Itinerante saranno consultabili accedendo al sito Internet, cliccando http://www.ladivinacommediain100borghi.it/; anche sui Social Network prevista la presenza di notizie giorno dopo giorno.

Vincenzo Cotugno, vicepresidente della Regione Molise e assessore alla Cultura e al Turismo: «A 700 anni dalla morte di Dante Alighieri una grande e bella iniziativa quella che vede la Divina Commedia girare nell’Italia dei borghi. Macchiagodena è in questa iniziativa, noi ci siamo col plauso e il patrocinio. Il 22 giugno saremo tutti a Macchiagodena a fare il tifo per il Molise e per il paese isernino. Una grande occasione per mettere in vetrina le bellezze di un borgo storico, ma anche tutti i beni della nostra regione: prodotti enogastronomici, storia e paesaggi. Saremo sempre vicino ai Comuni che partecipano per la nostra regione».

Mauro Buschini, presidente del Consiglio regionale del Lazio: «Grazie per questa bellissima iniziativa presentata il 25 marzo, giorno molto importante per l’Italia intera. Un immenso piacere celebrare il Poeta attraverso l’opera di Fratarcangeli, uomo e artista del nostro territorio. Il Consiglio regionale laziale sostiene questo progetto proprio nell’ottica della valorizzazione della nostra cultura, delle nostre radici e per omaggiare Dante Alighieri».

L’abito indossato da Fratarcangeli è stato realizzato da Carmela Tullo. La DR Automobiles metterà a disposizione un’auto, che seguirà lo staff de “La Divina Commedia in 100 borghi” in tutta Italia. Apporto importante, e costante, anche dai produttori di pomodoro Turco.