La Magnolia Campobasso in EuroCup con Virtus Bologna e Sassari

35

eurocup

La presidente dei fiori d’acciaio Antonella Palmieri: «Voglia di mettersi in gioco in una sfida entusiasmante»

CAMPOBASSO – Non conosce soste e, anzi, si allunga l’insieme di primati centrati in casa La Molisana Magnolia Campobasso. Dopo aver aperto le proprie porte a diverse pagine importanti di storia, il team rossoblù è pronto a scrivere un nuovo entusiasmante capitolo della propria giovanissima storia.

#MAGNOLIAEUARE – Nelle scorse ore, infatti, da parte della Lega Basket Femminile – il passaggio operativo successivo sarà quello della ratifica degli uffici centrali di Monaco di Baviera di Fiba Europe dopo l’iscrizione formalizzata dalla Federbasket – è arrivata l’ufficializzazione della presenza dei #fioridacciaio nell’edizione 2021/22 della EuroCup al femminile, per importanza la seconda competizione continentale per club dopo l’Eurolega cui prenderanno parte Venezia (già nella fase a gironi) e Schio (chiamata ad emergere dalla fase dei playoff).

In EuroCup le magnolie rappresenteranno l’Italia assieme alle ‘consorelle’ Virtus Bologna e Dinamo Sassari, costole femminili dei due club della massima serie maschile con il team felsineo, sinora, vero e proprio mattatore sul basket mercato.

FORMAT E RIFERIMENTI – In attesa di conoscere il numero complessivo dei club al via e quelle che saranno le norme per la prossima stagione, con certezza, da regolamento, saranno in trentadue i team a prender parte alla regular season (con la previsione di serie playoff per l’ammissione in caso di sovrannumero). A livello di format, la previsione è quella di due fasi: una prima di regular season a gironi con una seconda, invece, con sistema playoff sino alla designazione delle prime quattro che daranno vita alla Final Four (nell’ultima edizione ospitata in Ungheria con Venezia arrivata ad un passo dal successo finale nell’ultimo atto con Valencia). Molto, peraltro, dipenderà anche dall’evoluzione del quadro pandemico con – in caso di ulteriori problematiche legate al Covid-19 – la previsione di concentramenti in ‘bolla’ a sostituire le diverse fasi.

GIOIA PRESIDENZIALE – In seno al team rossoblù, la notizia dell’ammissione all’EuroCup è stata ovviamente accolta con grande entusiasmo sia nell’ambito dirigenziale che in quello tecnico, oltre che, naturalmente, nell’ambito della tifoseria, già pronta a mobilitarsi per l’evento continentale.

«Per noi – spiega la presidente Antonella Palmieri – è un nuovo e importante passo nella giovane storia della grande family Magnolia. Questo è un passo che esprime, ancora una volta, la voglia di mettersi in gioco, di continuare a crescere, ma anche l’orgoglio di portare il Molise nelle competizioni europee».

«Questa partecipazione all’EuroCup – chiosa il massimo dirigente dei #fioridacciaio – rappresenta per noi anche un ulteriore riconoscimento al grande lavoro fatto in questi quattro anni sotto il profilo organizzativo e gestionale, aspetto che ci ha consentito di ritagliarci un ruolo di primo piano nel panorama cestistico nazionale. Ci auguriamo, peraltro, che questa ulteriore sfida, pur nella consapevolezza delle difficoltà e dell’impegno che richiede, trasmetta entusiasmo e sia da traino per tutto il movimento cestistico del Sud Italia».