“La maledizione di Rasputin”, presentazione libro a Campobasso

25

Il sociologo romano è il prossimo ospite della rassegna a firma dell’Unione Lettori Italiani e del Comune di Campobasso

copertina kraiskyCAMPOBASSO – Dalla Rivoluzione di ottobre al nazismo, attraverso tragedie private e sogni di redenzione, i destini di Pavel Krotovskij e Sigrid Schmidt, un ebreo russo e un’ebrea tedesca, finiranno per incrociarsi dopo aver peregrinato tra Unione Sovietica, Italia, Germania, Romania, Afghanistan, Brasile. Una storia d’amore segnata dai soprusi delle dittature e dal cinismo delle democrazie. Fino a ritrovarsi tutti, vivi e morti, a scambiarsi accuse, rimpianti e perdoni fino alla fine del tempo.

Sullo sfondo la figura di Rasputin, la cui ombra grava sulla storia del secolo passato e sul presente, che segna lungo tre generazioni le vicende narrate in queste pagine. Ne La maledizione di Rasputin, Sergio Kraisky percorre gli anni in cui esplodono le persecuzioni comuniste e naziste degli ebrei. La storia di anime perdute in guerra con la vita e con la storia.

Sociologo che per oltre trent’anni ha insegnato italiano a stranieri e immigrati tra illusioni umanitarie e inevitabili disillusioni, l’autore romano è il prossimo ospite di Ti racconto un libro 2023, il laboratorio permanente sulla lettura e sulla narrazione promosso e realizzato dal Comune di Campobasso e dall’Unione Lettori Italiani, con la direzione artistica e organizzativa di Brunella Santoli e il patrocinio della Provincia di Campobasso.

L’incontro è in programma martedì 28 novembre, alle ore 18.30 nella Sala Convegni della Camera di Commercio del Molise in Piazza della Vittoria a Campobasso. Con lui dialogherà Valeria Biscardi. L’appuntamento si svolge con il patrocinio della Camera di Commercio del Molise.

L’appuntamento successivo di Ti racconto un libro è con la cerimonia di premiazione del premio regionale di narrativa Michele Buldrini, che si svolgerà mercoledì 6 dicembre alle ore 18.30 nella Sala della Costituzione della Provincia di Campobasso.

SINOSSI

Dalla Rivoluzione di ottobre al nazismo, attraverso tragedie private e sogni di redenzione, i destini di Pavel Krotovskij e Sigrid Schmidt, un ebreo russo e un’ebrea tedesca, finiranno per incrociarsi dopo aver peregrinato tra Unione Sovietica, Italia, Germania, Romania, Afghanistan, Brasile. Una storia d’amore segnata dai soprusi delle dittature e dal cinismo delle democrazie. Fino a ritrovarsi tutti, vivi e morti, a scambiarsi accuse, rimpianti e perdoni fino alla fine del tempo. “La maledizione di Rasputin”, la cui ombra grava sulla storia del secolo passato e sul presente, segna lungo tre generazioni le vicende narrate in queste pagine.

BIOGRAFIA

Sergio Kraisky, romano, sociologo, per oltre trent’anni ha insegnato italiano a stranieri e immigrati tra illusioni umanitarie e inevitabili disillusioni . Ha pubblicato apocrifi holmesiani e racconti in antologie sul giallo e noir (Sonzogno, Fabbri, Mondadori, Alacràn). Nel 2003 è uscito per DeriveApprodi il romanzo distopico Animali da cortile . Al momento lavora su due romanzi che da troppi anni attendono di essere scritti.