La Molisana Magnolia, primo test stagione 2022/23 contro il Battipaglia

8
nicolodi e narviciute
nicolodi e narviciute – photocredit: Maurizio Silla

Le indicazioni del coach dei #fioridacciaio Mimmo Sabatelli: «Sarà l’occasione per verificare aspetti difensivi ed offensivi»

CAMPOBASSO – Prima uscita amichevole precampionato per La Molisana Magnolia Campobasso. Nella seconda domenica del mese di settembre con palla a due programmata per le ore 18.30, i #fioridacciaio saranno chiamati ad uno scrimmage sul parquet del PalaZauli in casa del quintetto del Battipaglia, team impegnato nel torneo di serie A2 nell’ambito del girone Sud. Dalla loro le rossoblù, al di là dell’impegno in terra campana, non varieranno affatto il loro programma di preparazione con una doppia seduta al sabato ed un ulteriore al mattino anche al mattino di domenica.

PRIMA OCCASIONE – «Per noi – spiega alla vigilia il coach delle magnolie Mimmo Sabatelli – sarà la prima occasione per vedere all’opera il gruppo. Un test come questo rappresenta sempre una fase di passaggio nel percorso di preparazione per vedere a che punto siamo e validare quello che è il lavoro che stiamo portando avanti. Al tempo stesso, poi, è un’opportunità concreta per rodare i meccanismi difensivi e quelli offensivi nella consapevolezza che ci saranno dei correttivi da definire in corso d’opera come sempre avviene in questi casi».

CAPITANO SPETTATORE – Da un punto di vista fisico, tra le campobassane le condizioni complessive fanno ben sperare. Qualche piccolo acciacco, figlio del grande lavoro di questa fase, c’è solo per il capitano Stefania Trimboli (peraltro ex di giornata) che, con tutta probabilità, sarà unicamente spettatrice della contesa.

DIARIO DI BORDO – Per coach Sabatelli, d’altro canto, c’è la serenità di «un percorso che procede rispettando appieno i nostri programmi. Le ragazze (cui da mercoledì si è aggiunta anche la statunitense Robyn Parks, ndr) continuano a lavorare sodo con tanta dedizione e volontà».

PRIME REGOLE – Contemporaneamente le magnolie hanno ricevuto le prime tracce e le regole della filosofia cestistica rossoblù.

«A livello difensivo – spiega il coach dei #fioridacciaio – la nostra impostazione è particolarmente orientata alle responsabilità individuali negli uno contro uno supportati comunque dagli aiuti di squadra, un aspetto, quello collettivo, particolarmente sollecitato anche e soprattutto sul versante offensivo, con l’obiettivo di giocare d’insieme alla ricerca della migliore soluzione così da riuscire a trovare, in ogni circostanza, dei tiri aperti».

IN ATTESA Dalla sua, Sabatelli è in attesa di sviluppi anche sul fronte dell’ulteriore innesto statunitense che andrà a sigillare l’organico e a completare le opzioni del reparto delle interne per l’ensemble del capoluogo di regione.

«La speranza – riconosce – è quella di riuscire ad inserire, quanto prima, anche questa tessera del mosaico così da proiettarci al meglio verso il via alla regular season».

MEMORIAL PASSALACQUA – Nel frattempo sono stati ufficializzati anche i dettagli del prossimo appuntamento precampionato dei #fioridacciaio, ossia i due scrimmage legati al settimo memorial ‘Francesco Passalacqua’ in programma sabato 17 e domenica 18 settembre al PalaMinardi di Ragusa. Di fronte alla formazione isolana della Virtus Eirene le rossoblù scenderanno in campo al sabato con palla a due alle ore 19.30, mentre alla domenica l’avvio è previsto per le 18.

CAMPOBASSO PER LO SPORT – Ed arrivano, inoltre, anche ulteriori dettagli per l’ultima uscita precampionato delle rossoblù: ovvero la quinta edizione del trofeo ‘Campobasso per lo sport’. La kermesse, curata dalla Ennebici, si svolgerà sabato 24 e domenica 25 settembre nello scenario dell’Arena. Per La Molisana Magnolia Campobasso nella prima giornata spazio al secondo match alle 20.30 contro Matelica (Dinamo Sassari e Roseto apriranno la competizione alle 18). Poi, alla domenica, la finalina è in programma alle 15.30, mentre la finalissima avrà la palla a due per le ore 18.

DETTAGLI CADETTI – Le scorse ore, peraltro, hanno portato con sé anche i primi dettagli ufficiali sulla nuova avventura nel torneo di serie B per i #fiorellinidacciaio. Rispetto alla conformazione iniziale, il girone gestito dal comitato regionale umbro ha perso le abruzzesi dello Yale Pescara, divenendo a sette. La formula prevede, oltre alla prima fase con gare su quattordici giornate (sette di andata ed altrettante di ritorno) con un doppio turno di riposo per ogni competitor, anche una seconda fase ad orologio (su sette giornate con tre in casa con le formazioni alla destra del proprio piazzamento di regular season e tre in trasferta con quelle alla sinistra) prima della post season con playoff per le prime quattro classificate e playout per le ultime due. Il via alla prima fase è in programma nel weekend del 15 e 16 ottobre con sosta il 12 e 13 novembre, ultimo turno dell’anno solare il 17 e 18 dicembre, rientro in campo il 14 e 15 gennaio del nuovo anno con completamento del calendario l’11 e 12 febbraio. Per i #fiorellinidacciaio di coach Dragonetto riposo al quarto e all’undicesimo turno con prima in casa contro il Pink Terni, poi trasferta a Perugia, sfida con Civitanova Marche e, dopo il riposo (di fatto nel girone d’andata ci saranno tre settimane senza impegni ufficiali per le rossoblù), con gara ad Orvieto, match col Senigallia e trasferta a Porto San Giorgio al giro di boa con, ovviamente, inversione del campo al girone di ritorno e chiusura, così come era stato l’esordio, nello scenario amico dell’Arena.