La Molisana Magnolia – Ragusa in diretta: dove vedere la partita

28
alyssa lawrence
Alyssa Lawrence – photocredit: Maurizio Silla

La difesa chiave di volta per coach Mimmo Sabatelli: «Dovremo limitarle in una partita all’insegna della perfezione»

CAMPOBASSO – Il ritorno in campo dopo due settimane di stop per un percorso che – salvo stravolgimenti – ora sarà senza soste sino alla prima decade di aprile. La Molisana Magnolia Campobasso completa il suo febbraio all’Arena per sfidare il Ragusa in quella che sarà – temporalmente – la quarta gara interna in successione. I #fioridacciaio lo faranno con una Lawrence in più (la statunitense di passaporto francese arrivata in settimana per sostituire l’infortunata Nina Presmasunac), ma con tutte le incognite del caso legate ad una doppia settimana senza gare e, di conseguenza, anche due appuntamenti sul parquet (le trasferte ad Empoli e Venezia) ancora senza certezza circa la propria localizzazione temporale.

RITORNO SUL PARQUET – Al di là di questi aspetti, però, alla vigilia il coach dei #fioridacciaio Mimmo Sabatelli preferisce focalizzarsi sul rientro sul parquet.

«Riabbracciamo il campo, si rientra a giocare e speriamo di riuscire a dare il massimo, pur nella consapevolezza di avere davanti a noi un impegno per nulla semplice contro una squadra che lotta per le posizioni di vertice della classifica. È una sfida senz’altro complicata, ma cercheremo di fare del nostro meglio sino in fondo».

MAL COMUNE – Rossoblù ed iblee, tra l’altro, sono accomunate dal fatto di vantare un credito sostanzioso con la sorte per via dei tanti acciacchi fisici che hanno costellato, sinora, la loro stagione.

«Senz’altro per entrambe delle situazioni complicate – riconosce Sabatelli – anche se il loro roster è senz’altro più profondo del nostro, però questa è la situazione con cui dobbiamo fare i conti e non possiamo muoverci diversamente».

LAWRENCE AVAILABLE – Per la sfida che chiuderà il mese di febbraio, peraltro, le rossoblù potranno avere a disposizione l’ultimo innesto messo a disposizione dal club per ovviare all’infortunio della croata Nina Premasunac: ossia l’ala statunitense (di passaporto francese) Alyssa Lawrence.

«Si è messa subito al servizio della squadra – aggiunge il coach rossoblù – ha tanta voglia e determinazione di far bene, anche se, in questi casi, c’è bisogno sempre di un po’ di tempo per entrare al meglio negli equilibri di squadra. Ma siamo fiduciosi che possa fornirci appieno il suo contributo».

MATCH BY MATCH – La sfida con le isolane, tra l’altro, aprirà una settimana in cui tra giovedì sera (alle 20.30 a Sesto San Giovanni) e sabato (alle 19.30 a Schio) le campobassane avranno davanti a sé due incroci chiave in prospettiva.

«Il nostro mantra – ribatte il trainer delle magnolie – però non cambia: una gara alla volta anche se siamo consapevoli che questo ciclo di gara disegnerà con forza le nostre prospettive di fine stagione».

SITUAZIONE PARTICOLARE – Peraltro, in un contesto extracestistico particolare per le notizie legate al conflitto russo-ucraino, è senz’altro, seppur in altri termini ed in contesti differenti, ‘delicato’ anche il momento interno delle rossoblù tra noie fisiche ed un ritmo che, dopo la gara con Faenza dello scorso 19 dicembre, ha fatto fatica ad essere ritrovato.

«Il momento è particolare – riferisce Sabatelli – e sarebbe anche inutile negarlo, ma sarebbe anche inutile piangerci addosso per l’attuale situazione di problematiche fisiche. Il primo pensiero deve essere quello di riportare a casa un successo che manca da un po’ di tempo e concentrarci per riuscire sino in fondo in un simile intento».

FLASHBACK IBLEO Magari, contro una squadra che ha infinite soluzioni sia nel pacchetto delle esterne che in quello delle interne, provando a rifarsi al precedente dell’andata, quando – era il 28 novembre – le rossoblù riuscirono a dare tanto filo da torcere alla formazione isolana, riuscita a portare l’inerzia della contesa dalla sua solo nell’ultimo quarto.

«Senz’altro loro hanno diverse opzioni di valore, però quel match potrebbe indicarci una via. E cioè che per uscire dal parquet con i due punti occorrerà una partita al limite della perfezione, lavorando con intensità, ma, personalmente, sono fiducioso del lavoro che potrà fare la mia squadra».

PIANO PARTITA – Aspetto che declinato nel game plan elaborato per la circostanza ha – nelle parole di coach Mimmo Sabatelli – una serie di priorità ben precise.

«Dovremo limitare le loro bocche da fuoco, nella consapevolezza che hanno elementi tutti in grado di avere punti tra le mani, ma in particolare quante, in questa fase, rappresentano dei punti di riferimento per il loro gioco. Perciò, la priorità sarà sulla difesa. Dovremo avere un atteggiamento determinato su questo fronte ed è l’unico aspetto a mio avviso indifferibile per vincere la contesa».

VICINI A COCO – La sfida con le iblee, tra l’altro, sarà anche l’occasione di un forte messaggio di vicinanza sul tema delle adozioni canine e, nello specifico, con il supporto del canile di Carpinone ci sarà un infopoint all’ingresso dell’Arena dove sarà possibile partecipare alla campagna di sostegno a Coco, cagnolina di due anni investita e che ha estremo bisogno di cure mediche. Non solo, al momento della presentazione, le rossoblù entreranno in campo portando con sé alcuni cuccioli per puntualizzare ulteriormente il messaggio.

SUL DIGITALE TERRESTRE – La gara contro Ragusa avrà anche la finestra della diretta televisiva nazionale sul canale 411 del digitale terrestre ed il passaggio ‘in chiaro’ sulla piattaforma di Lega Lbftv, essendo stata designata come il confronto della settimana nella Techfind Serie A1.

Sul fronte arbitrale, a dirigere le operazioni una terna mista composta da Simone Patti di Montesilvano, da Valeria Lanciotti di Porto San Giorgio e da Maria Giulia Forni di Cervia.