La ricercatrice molisana Francesca Colavita nominata Cavaliere, isolò il Coronavirus allo Spallanzani

46

CAMPOBASSO – Tra i cittadini che il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha voluto insignire dell’onorificenza di Cavaliere al merito perché si sono distinti nella lotta all’emergenza al Coronavirus c’è anche Francesca Colavita.

Si tratta della ricercatrice di Campobasso che, da precaria, ha contribuito, lavorando in un team ‘rosa’ con altre due colleghe, a isolare il Coronavirus allo Spallanzani di Roma, dove poi è stata assunta lo scorso 13 febbraio “in considerazione della vocazione per la ricerca piuttosto che per l’assistenza, nonche’ per la lodevole attivita’ professionale che ha assicurato nell’ambito dell’emergenza sanitaria attuale di rilevanza nazionale e internazionale”.

Prima dell’assunzione, la Colavita aveva un contratto di collaborazione presso il laboratorio di Virologia e Biosicurezza. Aveva partecipato a progetti di sicurezza e cooperazione allo sviluppo in Sierra Leone nel laboratorio installato presso il ‘Princess Christian Maternity Hospital’ di Freetown.

Il commento del sindaco di Campobasso, Roberto Gravina