La satira di Venditti e Luongo all’Aut Aut Festival a San Martino in Pensilis

enzo luongo pippo venditti 23 agosto 2019SAN MARTINO IN PENSILIS – Prosegue la rassegna culturale dedicata agli autori. L’AuS Aut Festival, dopo il successo dell’appuntamento con Luca Bottura a Portocannone che ha visto gremita la piazza del piccolo borgo e ha avuto risonanza sulla stampa nazionale (settimanale l’Espresso), l’appuntamento è a San Martino in Pensilis venerdì 23 agosto ore 21.30 con gli autori Enzo Luongo e Pippo Venditti.

Un evento dedicato alla satira dal titolo “Anche i molisani nel loro piccolo si incazzano”; il racconto della regione, delle sue particolarità, delle sue stranezze, in un’ora attraverso immagini, ritagli di notizie, aneddoti, commenti. Sul palco Enzo Luongo, il giornalista noto per aver cavalcato il tormentone “Il Molise non esiste” con il suo libro omonimo, e Pippo Venditti, mattatore del web e celebre ideatore e interprete della pluripremiata webserie molisana “La banda della Masciona”. Le loro due voci insieme per una storia di ironia e autoironia a metà tra l’informazione-intrattenimento e lo show comico. Lo spettacolo “Anche i molisani nel loro piccolo si incazzano” prende spunto dalle tante proteste nate in regione per il dilagare della “non esistenza” del Molise: una carrellata di aneddoti, episodi, filmati, foto, tweet o post su Facebook che raccontano il Molise e i molisani attingendo a fatti realmente accaduti. Ironia e comicità, la chiave narrativa. Il risultato finale è un’ora di risate piene, per ricordare, in mezzo a tanti eccessi, l’eccezionalità della regione più giovane d’Italia.

La particolarità di questa V edizione dell’Aut Aut Festival, rassegna che è stata scelta tra i progetti co finanziati dal bando regionale “Turismo è Cultura 2019 – Molise che incanta – azioni di promozione, marketing, autonarrazione e comunicazione del sistema della cultura e del turismo molisani”, è la valorizzazione delle location più belle dei borghi e le città molisane e, a tal proposito, una straordinaria sorpresa è quella che l’amministrazione comunale di San Martino in Pensilis, in sinergia con l’agenzia Ticonzero editing a cui è stata affidata l’organizzazione degli eventi, ha riservato a tutti gli spettatori dell’Aut Aut, il 23 agosto infatti, verranno aperte le porte del meraviglioso cortile del Palazzo Baronale della famiglia Tozzi. Una location esclusiva e suggestiva sconosciuta ai più ma messa gentilmente a disposizione dalla famiglia Tozzi che ha apprezzato e sposato il progetto dell’Aut Aut Festival.

“Siamo davvero felici e soddisfatti dell’entusiasmo che l’Aut Aut Festival suscita nelle amministrazioni con le quali stiamo lavorando – ha dichiarato la giornalista Valentina Fauzia curatrice del festival – i piccoli borghi molisani sono scrigni di inesauribile bellezza e sia gli amministratori che le persone che li abitano stanno accogliendo gli eventi dell’Aut Aut con grande gioia e generosità, e come una reale opportunità di visibilità e valorizzazione del territorio”.

L’evento del 23 agosto, come del resto tutti gli eventi dell’Aut Aut Festival, è ad ingresso libero.