L’albero che resiste rifiorisce, evento volontari ospedalieri a Campomarino

35

Domenica 24 ottobre verrà piantato un arbusto davanti alla chiesa di Sant’Anna come segno di rinascita. Alle 11.30 la Messa poi la benedizione

avo termoli evento campomarinoCAMPOMARINO – In occasione della XIII Giornata Nazionale AVO, i volontari ospedalieri della sezione di Termoli aderiscono all’iniziativa della Federavo Nazionale, organizzazione di cui fanno parte. La giornata intitolata ‘L’albero che resiste rifiorisce’ sarà celebrata domenica 24 ottobre a Campomarino Lido, nella Parrocchia di Sant’Anna. Qui i volontari sono stati operativi durante tutto il periodo estivo con attività di supporto alle funzioni religiose.

Si è deciso quindi di piantare ‘L’albero che resiste’ all’interno del giardino antistante la chiesa e di apporre una targa ricordo dell’evento.

«L’albero vuole rappresentare un segno di rinascita per questo territorio, teatro di devastazione a causa degli incendi estivi – spiegano dall’AVO Termoli – Nello stesso tempo raffigura una rinascita anche per noi volontari e per la nostra associazione, che ha sempre avuto radici profonde, un robusto tronco, rami intrecciati e diffusi, carichi di foglie e frutti. Un segno di continuazione del nostro cammino di solidarietà verso il prossimo, una testimonianza dell’esserci e la voglia di tornare a crescere nel basso Molise».

Dopo la Santa Messa, che verrà celebrata alle 11.30, ci sarà la benedizione da parte del parroco don Rosario alla presenza dei volontari e di quanti parteciperanno riuniti attorno all’albero.

L’Associazione Volontari Ospedalieri rappresenta una delle più importanti e riconosciute realtà nel settore del volontariato socio-sanitario. È presente su tutto il territorio nazionale con circa 240 sedi distribuite in oltre 700 strutture, tra ospedali e case di ricovero e cura.

L’associazione AVO Termoli è operativa dal 2000 all’interno dell’ospedale San Timoteo, offrendo un’opera di vicinanza e di sostegno ai pazienti in maniera amichevole e gratuita. Con l’insorgere della pandemia da Covid-19 l’attività all’interno dei reparti ospedalieri è stata dapprima notevolmente ridimensionata e poi preclusa, come nelle altre realtà nazionali. L’AVO Termoli, di conseguenza, si è trovata a dover rimodulare il proprio ambito operativo, programmando attività di sostegno alle parrocchie e creando delle reti di aiuto con le altre associazioni di volontariato operanti sul territorio.